Connect with us

Calcio Estero

Barcellona, Tito Vilanova lascia il posto per combattere il cancro

Pubblicato

|

Il Presidente Rosell e Zubizarreta in conferenza
Il Presidente Rosell e Zubizarreta in conferenza

Il Presidente Rosell e Zubizarreta in conferenza

Una delle conferenze più brevi della storia del calcio. Una delle conferenze più dure della storia del calcio. Ieri pomeriggio è cominciata ad aggirarsi l’ennesima terribile voce sulla salute di Tito Vilanova. L’ormai ex allenatore Blaugrana dovrà continuare a curarsi per combattere il suo cancro, e ciò non gli permetterà di fare l’allenatore del Barcellona a tempo pieno. Poi l’annuncio della conferenza stampa alle ore 20:30 di ieri; davanti al Presidente Sandro Rosell e al direttore Andoni Zubizarreta c’è anche tutta la squadra: ma nessuno avrebbe voluto sentire quello che il loro numero uno stava per dire.

L’ANNUNCIO – La conferenza è durata anche meno del previsto. Lo sconforto in sala era tanto. Rosell si è limitato a leggere il comunicato stampa e a fare qualche raccomandazione. “Dopo le visite mediche di routine effettuate a Tito Vilanova, il trattamento medico che dovrà seguire d’ora in avanti è incompatibile con i suoi compiti da primo allenatore” ha dichiarato il presidente culé. Poi ha fatto capire di esigere rispetto in particolare dalla stampa, e a far pensare a tutti in primo luogo alla persona, e al dramma familiare, dopodiché al club. Il Barcellona ha anche cancellato l’amichevole in programma oggi in Polonia per rispetto al suo ormai ex allenatore. Riguardo l’annuncio del nuovo: “All’inizio della settimana prossima si riuniranno Josep María Bartomeu e Zubizarreta in conferenza stampa per annunciare il nome del nuovo allenatore”.  Alla fine ha Rosell ha anche trovato la forza di dire: “La vida sigue” (la vita continua ndr) e perciò si fa il nome di Luis Enrique, da sempre nell’orbita blaugrana, come successore di Vilanova. Ma è chiaro che per adesso il pensiero di tutti i tifosi di calcio va a Vilanova, che dopo aver vinto la Liga raccogliendo l’eredità di Pep Guardiola, adesso deve superare uno scoglio ben più difficile, vincere la sua battaglia personale contro questo mostro. E tutto il mondo del calcio è con lui. Anims Tito! 

Walter Molino

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending