Modestino Picariello
No Comments

Genoa, Preziosi non paga l’Iva: condanna di un anno e mezzo

L’avvocato annuncia ricorso in appello, un anno per l’ad Zarbano

Genoa, Preziosi non paga l’Iva: condanna di un anno e mezzo
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page



Enrico Preziosi, presidente del Genoa

Enrico Preziosi, presidente del Genoa

Un anno e sei mesi di carcere: questa la condanna inflitta al presidente del Genoa Enrico Preziosi. La motivazione non è collegabile a “fatti di campo”, bensì al mancato versamento dell’Iva, pari a circa 8 milioni, per l’esercizio 2011 dei rossoblù liguri, quest’anno allenati da Fabio Liverani.
Una condanna dal sapore beffardo, considerando che era stata la stessa società Genoa, nel dicembre scorso, a segnalare all’Agenzia delle Entrate di non avere versato la cifra, chiedendo un piano di rateazione. Al Grifone era stato concesso successivamente il dilazionamento del pagamento e alcune rate sono già state pagate. L’Agenzia delle entrate aveva comunque presentato in seguito una segnalazione in Procura, avviando di fatto l’iter processuale

Una “stangata” per il patron della Giochi Preziosi, che fa la somma con l’anno inflitto dai giudici all’amministratore delegato del club, Alessandro Zarbano. Gli avvocati difensori di Preziosi e Zarbano, Alessandro Vaccaro e Andrea Vernazza, hanno annunciato che presenteranno ricorso in appello.

Luca Guerra

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *