Antonio Scali

Toro a valanga sul Sassuolo: c’è profumo di A

Toro a valanga sul Sassuolo: c’è profumo di A
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

TORINO, 15 maggio 2012– Vittoria decisiva per il Torino di Ventura davanti al proprio pubblico. All’Olimpico i granata battono  tre a zero il Sassuolo e salgono a 79 punti a due giornate dal termine.

PRIMO TEMPO- Dopo qualche minuto di studio reciproco la partita si fa subito vibrante. È il Toro ad avere le migliori occasioni ed il pallino del gioco, nonostante la sconfitta per 2-0 subita sabato contro il Pescara di Zeman. Dopo sette minuti ci prova Bianchi, il giocatore più pagato tra i piemontesi  che non sta attraversando uno straordinario periodo, ma la sua posizione è di fuorigioco.  Al ventesimo proprio Bianchi è costretto a lasciare il campo per un problema muscolare; al suo posto entra Antenucci. Pochi minuti dopo arriva l’occasione più ghiotta per gli uomini di casa che con Vives trovano un clamoroso palo. L’ex Lecce ha spazio per girarsi in un fazzoletto e trovare un destro che termina sfortunatamente sul legno.

D’AMBROSIO GOL– Non doveva essere fra i titolari D’Ambrosio ma l’infortunio all’ultimo minuto di Di Cesare gli ha spianato la strada. Alla mezz’ora proprio lui sfrutta un corner e sul secondo palo incorna di testa spiazzando Pomini.

Dopo il gol subito il Sassuolo prova a venir fuori e a dieci dall’intervallo gli uomini di Pea reclamano per un fallo di mano in area di Ogbonna, fresco della convocazione di Prandelli. Per l’arbitro non è rigore. Dalle immagini televisive il tocco c’è ma sembra involontario. Decisione giusta. Succede poco altro e dopo tre di recupero l’arbitro manda tutti negli spogliatoi.

SECONDO TEMPO– Si riparte con lo stesso leitmotiv tattico: Torino che spinge e Sassuolo che aspetta e cerca qualche ripartenza. Dopo solo sette primi  i granata trovano il gol del raddoppio che chiude il match. Calcio di punizione per Parisi che chiama alla parata da terra Pomini, sul tap-in ci arriva Antenucci il quale  può confezionare l’assist vincente per Basha. Al 20’ arriva la prima grande occasione per i nero verdi con Missiroli che da zero metri va di testa ma manda tra le braccia di Benussi. A metà ripresa Pinzani concede un rigore agli ospiti per fallo di Basha in area. Dal dischetto va Sansone ma il suo tiro termina nettamente alto, il Sassuolo fallisce una ghiotta occasione per riaprire il match.

GOL SBAGLIATO,GOL SUBITO– Al 35esimo il Toro chiude il match. Vives si invola sulla sinistra e serve l’assiste per Meggiorini che non sbaglia. Pubblico in delirio. 3-0.

Grande prestazione dei piemontesi ormai a un passo dalla promozione diretta in A. Notazione particolare per Vives: un gol, un assist e un palo. Adesso mancano solo due punti e  poi il grande calcio di A ritroverà una grande protagonista.

 

TABELLINO

TORINO (4-3-3): Benussi; D’ambrosio, Darmian, Ogbonna, Parisi; Basha, Iori, Vives (83′ De Feudis); Meggiorini, Bianchi (21′ Antenucci), Surraco. All.: Ventura

SASSUOLO (3-5-2): Pomini; Marzorati, Piccioni, Terranova; Gazzola, Valeri, Cofie (77′ Magnanelli), Bianchi (46′ Troianiello), Longhi (77′ Consolini); Missiroli, Sansone. All.: Pea

ARBITRO: sig. Pinzani di Empoli

RETI: 30′ D’Ambrosio, 51′ Basha, 80′ Meggiorini

 ammoniti: Terranova, Piccioni, Valeri, Parisi, Cofie, Iori, Sansone, Basha e Magnanelli.

A cura di Antonio Scali

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *