Calogero Destro
No Comments

Fra un mese si riparte, ma chi sarà l’anti-Juve?

Milan, Inter, il nuovo Napoli o l’outsider Fiorentina? Voi su chi scommettereste?

Fra un mese si riparte, ma chi sarà l’anti-Juve?
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
La Juventus esulta

La Juventus esulta

Mentre le squadre di serie A continuano a scaldare i motori nei vari ritiri in giro per l’Italia, ci si comincia a chiedere chi, nonostante la Juve fresca del secondo titolo consecutivo, una macchina quasi perfetta e ancor più irrobustita grazie agli acquisti già messi a segno e rinsaldata al timone dal solito martello Conte , possa tentar di insidiare il trono della Signora.

MILAN, SI PUO’ FARE – La rinnovata fiducia ad Allegri è la sicurezza in grado di cementare un gruppo comunque già molto solido. Balotelli sin dall’inizio è la carta in più che può sconvolgere gli equilibri e mettere pressione ai bianconeri.
Si aspettano rinforzi di qualità a centrocampo e un centrale di livello (Astori?), mentre è sempre più vicino l’acquisto di Honda, ottimo colpo sia dal punto di vista tecnico che soprattutto da quello economico. Dopo il prolungamento del contratto ci si attende un Robinho versione primo anno, per non dimenticare, poi, che ci sarebbe da recuperare un certo El Shaarawy .

INTER, TRA SOGNI E SPERANZE – Dopo due stagioni così disastrose (a favore anche dell’odiata Juve), immaginarne una terza altrettanto brutta sarebbe veramente impensabile.
La rosa è già più competitiva rispetto a quella dello scorso anno e il calciomercato non è ancora finito. Un esterno versatile (Isla o Zuniga?) e un buon centrocampista (Nainggolan, Wellington?), queste le ultime richieste di Mazzarri per completare la squadra.
Il tecnico livornese è un maestro delle situazioni complicate, si esalta nei momenti difficili. Se si considera anche che l’Inter, l’anno prossimo, non sarà impegnata in Europa, perché non crederci fin da subito?

NAPOLI, RICOMINCIO DA TRE –  Dopo il secondo posto alle spalle della Juve l’addio di Mazzarri e del “Matador” Cavani, a Napoli si riparte da tre fondamentali certezze:
1)De Laurentis, mai stanco di investire e rafforzare la sua squadra;
2) Marek Hamsyk, pilastro del nuovo ciclo e pronto al rinnovo di contratto;
3) Rafa Benitez, ( “Raffaè”, per gli amici!), mentalità vincente e voglia di rifarsi in Italia dopo l’esperienza conclusasi anzitempo all’Inter.
La scelta del top-player che dovrebbe raccogliere la pesantissima eredità di Cavani sembra essere ricaduta su Higuain,(il Real ha già accettato, si attende il sì del giocatore, inseguito anche dalla Juve) anche se si lavora ancora per Damiao. Fra i pali arriverà a giorni la firma di Reina, pupillo del tecnico spagnolo, e con il gruppo quasi al completo si cercano ormai solo eventuali occasioni di mercato, anche se di certo la disponibilità economica non manca. La Champions potrebbe pesare in negativo, è vero, ma primo o poi il prossimo step dovrà pur arrivare, che sia l’anno giusto?

FIORENTINA, SULLE ALIDELL’ENTUSIASMO – Il terzo posto soltanto sfiorato in casa Fiorentina brucia ancora, ma la rabbia per il mancato piazzamento Champions potrebbe essere catalizzato in nuova linfa per provarci quest’anno.
Ma perché fermarsi lì? I meccanismi sono già ben oliati e la viola ha decisamente espresso il miglior calcio del campionato passato. Jovetic non c’è più, ma in compenso Montella può contare su un ritrovato “Pepito” Rossi e soprattutto sul bomber di cui la scorsa stagione si è tanto sentita la mancanza: Mario Gomez, che ha fatto esaltare la piazza di Firenze. Insomma, una coppia niente male, e un certo Llajic dietro le punte di certo non guasta. Sulle ali dell’entusiasmo tutto può succedere, e allora, perché non crederci?

E Voi su chi scommettereste? Sulla Juve o sulle altre?

Calogero Destro

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *