Daniele Cerato
No Comments

Tour 2013, 19esima tappa: Le Bourg d’Oisans – Le Grand-Bornand (204 km)

A due giorni dalla conclusione del Tour, tappa durissima con ben cinque gran premi della Montagna.

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Tappone di montagna quello che oggi propone il Tour a due giorni dalla fine: enorme interesse dunque nel guardare questa frazione, anche se per usare un detto, “i buoi sembrano ormai scappati dalla stalla” ovvero il vincitore della Grande Boucle appare sempre più certo, e parliamo naturalmente di Chris Froome.

La salita più dura di oggi: il mitico Col de la Madeleine

La salita più dura di oggi: il mitico Col de la Madeleine

ASCESE SENZA TREGUA – Si parte con il lungo ed impegnativo Col du Glandon (21,6 km al 5,1 %), per poi scendere fino a Chambre ed iniziare una salita storica, Hors Categorie come quella precedente, ma più continua e più sfiancante: il Col de la Madeleine (ben 19,2 km all’ 8%).

Discesa, e poi si scalerà una salita decisamente ardua ma più soft delle precedenti, il Col du Tamié (8,6 km al 6,2%): a questo punto il gruppo potrebbe tranquillamente essere già un po’ sparpagliato e chi non avrà gamba sarà sicuramente in enorme difficoltà. Difficoltà che saranno sicuramente accentuate dal finale di tappa, che presenta ben due salite di prima categoria.

La prima è relativamente breve, il Col de l’Epine (6,1 km al 7,3%), ma la seconda sarà veramente impegnativa, anche perché sarà l’ultima e verrà dopo una lunga serie di asperità : parliamo del Col de la Croix Fry (11,3 km al 7%). Arrivati in cima, non ci si potrà comunque rilassare, perché ci saranno ancora 13 km di discesa non facili prima dell’agognato traguardo di Le Grand-Bornard, dove, giusto per rimanere in tema gli ultimi metri saranno all’insù come a ribadire che la parola d’ordine di oggi è una sola: salita.

CLASSIFICA GENERALE

1.GBR FROOME Christopher    SKY PROCYCLING       71h 02′ 19”
2.SPA CONTADOR Alberto    TEAM SAXO-TINKOFF       + 05’ 11”
3.COL QUINTANA ROJAS Nairo        MOVISTAR TEAM      + 05′ 32”
4.CEC KREUZIGER  Roman     TEAM SAXO-TINKOFF     + 05′ 44”
5.SPA RODRIGUEZ OLIVER  Joaquin     KATUSHA     + 05′ 58”
6.NED MOLLEMA Bauke     BELKIN PRO CYCLING             + 08′ 58”
7.DEN  FUGLSANG  Jakob        ASTANA  + 09′ 33”
8.AUS ROGERS Michael        TEAM SAXO-TINKOFF      + 14′ 26”
9.POL KWIATKOWSKI  Michal    OMEGA PHARMA            + 14′ 38”
10.NED TEN DAM  Laurens BELKIN       + 14′ 39”

Daniele Cerato

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *