Mirko Di Natale
No Comments

Liga: Il clan “italiano” di Ancelotti

Dopo che lo scorso anno la stampa spagnola definiva con vena maliziosa lo staff tecnico di Mourinho come un vero e proprio “clan portoghese”, quest'anno anche il tecnico emiliano avrà molti collaboratori connazionali.

Liga: Il clan “italiano” di Ancelotti
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Iker Casillas ritroverà il posto da titolare con Ancelotti

Iker Casillas ritroverà il posto da titolare con Ancelotti

Il nuovo Real Madrid sarà molto italiano e non solo per la presenza di Carlo Ancelotti. Al suo fianco ci saranno William Vecchi che sarà il preparatore dei portieri, Giovanni Mauri che sarà il preparatore atletico e come suo aiutante ci sarà niente di meno che il figlio del tecnico emiliano Davide Ancelotti.

William Vecchi, 64 anni, collabora col tecnico ex Chelsea e P.S.G sin dai tempi di Parma e Milan quando come portieri c’erano dei fuoriclasse del calibro di Gianluigi Buffon e Nelson Dida. La sua esperienza servirà per rigenerare Iker Casillas dopo la tormentata passata stagione, quando Mourinho gli preferiva Diego Lopez, relegandolo spesso in panchina. “Re Carlo “ sembra preferire attualmente l’estremo difensore della nazionale spagnola ma niente sarà così scontato.

Come braccio destro Ancelotti avrà al suo fianco Giovanni Mauri .Quest’ultimo avrebbe preferito rimanere a Parigi come dichiarato in un’intervista a “L’Equipe” dove espresse il desiderio di vincere la Champions league col club parigino. Ma l’esperienza madrilena sarà sicuramente altamente stimolante per lui e la sua carriera.

Come nuovo tassello dello staff , ci sarà anche Davide Ancelotti. 24 anni,laureato in scienze motorie, svolgerà il ruolo di aiutante di Giovanni Mauri. Come prima esperienza nel ruolo ha già lavorato l’anno scorso nelle giovanili del P.S.G. Non chiedetegli però se vuole diventare allenatore come il papà, perché il suo obiettivo è quello di diventare preparatore atletico ufficiale di un grande club.

Dalle prime impressioni, il Real “italianizzato” sembra godere delle simpatie della stampa spagnola al contrario dei trascorsi anni “portoghesi”. Starà al nuovo tecnico dei blancos e al suo staff portare il Real sul tetto d’ Europa puntando con decisione la decima Champions. Auguriamo loro naturalmente buon lavoro.

Gianfriddo Simone

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *