Antonio Foccillo
No Comments

Il Cavani-day al Psg: “Qui per vincere, darò il massimo”

'' Ringrazio Leonardo e la gente di Napoli che mi hanno permesso di arrivare qui. Io e Ibra? Possiamo giocare insieme. Il Napoli? Tre anni spettacolari lì''

Il Cavani-day al Psg: “Qui per vincere, darò il massimo”
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Bandiera del Psg: i campioni di Francia hanno preso Cavani

Bandiera del Psg: i campioni di Francia hanno preso Cavani

Inizia con ben due ore di ritardo la prima conferenza stampa di Edinson Cavani nella sua nuova avventura al Psg. Al-Khelaifi sostiene che il ritardo sia da attribuire al Napoli, con le firme dell’affare arrivate poco prima di entrare nella sala stampa del Parco dei Principi.

LE PRIME PAROLE – Dopo la presentazione di rito del potente proprietario del club parigino, la parola passa subito al Matador: “Sono felice di essere qui e di fare parte del progetto del PSG, ringrazio i miei agenti, Leonardo e tutte le persone che hanno reso possibile il mio trasferimento. Voglio ringraziare anche la gente di Napoli, che ha fatto la propria parte per rendere tutto ciò possibie. Avevo bisogno di una grande squadra come il PSG, possiamo vincere”. Subito viene chiesto a Cavani se la squadra può ambire alla vittoria della Champions: “Certamente, arrivo ai campioni di Francia e possiamo migliorare la scorsa stagione in Europa. Darò il massimo per migliorare questa squadra, che è tra le migliori al mondo e può vincere la Champions League. Per me è un obiettivo e una ambizione molto grande, questi sono i motivi che mi hanno spinto ad accettare Parigi”.

IBRA E GLI ALTRI – Sulla coesistenza con Ibrahimovic, Cavani è sicuro : “Possiamo coesistere e vincere insieme, per me è un onore giocare con un grande attaccante come Zlatan. Arrivo in una grande squadra e spero di formare una grande coppia offensiva con lui”. Nella sua nuova avventura Edy ritrova Lavezzi e Pastore, vecchi compagni a Napoli e Palermo: ”Il fatto che Lavezzi sia qui insieme a Pastore è positivo. Ho giocato con loro al Napoli e al Palermo, conosco Lugano e tutto ciò è molto importante per me. Avevo più contatti con Lugano che col Pocho, ma è bello ritrovarsi. Mi daranno una mano per ambientarmi in Francia”. Un messaggio ai tifosi francesi : “Vengo qui con molta voglia e darò il massimo per il gruppo, voglio raggiungere gli obiettivi di questo club”.

NAPOLI NON SI SCORDA MAI – E un pensiero per il suo passato al Napoli:Sicuramente ho vissuto tre anni spettacolari al Napoli, un calciatore ha degli obiettivi e ho sempre voluto superare i miei limiti. Il progetto del PSG è bello e importante. Voglio dire alla gente di Napoli che la porterò sempre nel mio cuore, adoro Napoli e avrò sempre voglia di tornare. E’ la gente che ho amato e che amo ancora, ma oggi sono del PSG e darò tutto per questi colori. Rispetto la gente di Napoli, auguro alla squadra il meglio e che possa vincere altri trofei”. Infine un’ennesima spiegazione della sua scelta: “Già l’ho detto, c’è un progetto con grandi obiettivi e ottimi calciatori. Il club vuole vincere la Champions, questo mi permetterà di migliorare come giocatore. Ho la fiducia della società e della gente, per me è molto importante”.

Antonio Foccillo

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *