Redazione

Copertina SportCafè24: Mauro Icardi, c’è un po’ di Barça nella Sampdoria di Iachini

Copertina SportCafè24: Mauro Icardi, c’è un po’ di Barça nella Sampdoria di Iachini
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Il gioiellino argentino ex Barça Mauro Icardi

GENOVA, 16 MAGGIO – Quando un tifoso sente nominare la città di Rosario il suo pensiero corre subito alla città natale de la pulga Lionel Messi, uno dei più forti giocatori mai esistiti che sta incantando tantissimi platee da qualche anno a questa parte. Da sabato anche i tifosi doriani hanno il loro Messi, un giocatore nato a Rosario e cresciuto nel settore giovanile del Barcellona con un futuro di grande prospettiva davanti a sè: il suo nome è Mauro Emanuel Icardi, classe 1993, professione attaccante con licenza di sognare.

Il ragazzino arriva nelle giovanili del Barça all’età di 15 anni. Sin da subito i paragoni a Messi si sprecano e la stessa città di nascita porta gli addetti ai lavori ad accostare  a più riprese i due giocatori. Al giovane, però, l’ambiente catalano non calza a pennello e la dirigenza della Samp decide di prenderlo a prestito quindi di riscattarlo a poco più di quattrocento mila euro. E il nuovo Messi si tinge così di blucerchiato.

Che poi, a dire la verità, Icardi a Messi non è che ci assomigli più di tanto: fisicamente è ben piazzato e i movimenti sono quelli della tipica prima punta d’area con l’obbligo di segnare parecchi gol (circa 20 realizzati con la Doria tra campionato, coppa e Viareggio). Sabato pomeriggio, nel match contro la Juve Stabia, mister Iachini decide di buttarlo nella mischia per cercare di risolvere un’intricata partita contro la Juve Stabia. I blucerchiati sono in dieci e stanno pareggiando: Icardi entra al 78′ e dopo soli quattro minuti ribalta il risultato consegnando la vittoria nelle mani della Sampdoria con una grandissima zampata vincente.

Vista la vittoria del Padova contro il Gubbio i blucerchiati consolidano il loro posto all’interno dei playoff mantenendo le debite distanze dalla zona esterna agli spareggi. E il merito è soprattutto di questo giovanotto argentino in versione Re Mida. Visto il rendimento della scorsa partita Iachini se lo porterà sicuramente con sè anche in altre partite. E vista la tecnica e la concretezza di Icardi chissà che la Sampdoria con il suo acquisto non abbia fatto un affarone…

A cura di Nicolò Bonazzi

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *