Modestino Picariello
1 Comment

Tour de France, 14a tappa: Italia in trionfo, vince Trentin

La gioia più inaspettata è sempre la più bella, finalmente un italiano si impone al Tour 2013 grazie alla straordinaria impresa di Matteo Trentin.

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Matteo Trentin all'arrivo del Tour de France

Matteo Trentin all’arrivo del Tour de France

Frazione su misura per le fughe quella che porta da Saint-Pourçain-sur-Sioule a Lione, ricca di Gran Premi della Montagna ma priva di vere e proprie difficoltà: così dopo appena un’ora di gara i fuggitivi sono ben 14 formando un gruppo solido e competitivo composto tra gli altri da Talansky, Bakelants, Voigt , Albasini, Millar, Simon, Rojas , Bak e il nostro Matteo Trentin del team Omega Pharma Quickstep.

FUGA IN PORTO – Come previsto nessun top team disturba più di tanto i battistrada che chilometro dopo chilometro vedono aumentare il proprio vantaggio sul gruppo maglia gialla e, dopo aver affrontato i 7 GPM di giornata, accumulano la bellezza di 6 minuti e mezzo per giocarsi le possibilità di gloria sull’arrivo di Lione. C’è spazio anche per un acuto di Damiano Cunego che prova a riacciuffare in azione solitaria i fuggitivi con grande cuore e tenacia che però non sono sufficienti e, ai 10 km dal traguardo, viene ripreso insieme ad Hoogerland dal gruppo.

MERAVIGLIA TRENTIN –  Scatta Simon del team Sojasun che prova a lasciare a bocca asciutta i suoi compagni di fuga e guadagna una quindicina di secondi, riuscendo ad arrivare fino al lunghissimo rettilineo finale ad assaporare una possibile vittoria, quella che sarebbe stata il primo sigillo francese in questo Tour de France proprio nel giorno più importante per i transalpini, quel 14 luglio festa nazionale per la famosa Presa della Bastiglia del 1789. A rovinare la festa dei cugini d’oltralpe è proprio un giovane corridore italiano che corre per il team che di solito esulta per le vittorie di Mark Cavendish: Matteo Trentin scatta ai 300 metri dall’arrivo e con grande potenza riesce a bruciare i suoi avversari Abasini e Bakelants andando a prendersi una vittoria tanto bella quanto inaspettata, come dimostra la sua esultanza di gioia mista ad incredulità sul traguardo di Lione.

TOP&FLOP – Grandissima soddisfazione quella che oggi ci ha regalato il nostro Matteo Trentin, ragazzo di 23 anni che riporta una tappa del Tour in Italia dopo ben 3 anni di digiuno: coraggioso nell’andare in fuga e freddo nel non perdere la speranza quando prima Simon e poi Bakelants sembravano avergli tolto il sogno di vittoria. Un ciclista italiano torna così a trionfare a Lione come accadde 10 anni fa con Alessandro Petacchi che marcò il suo quarto sigillo al Tour 2003 proprio nella città che oggi incorona l’impresa di Trentin. Male invece ancora una volta il movimento ciclistico francese che proprio nell’anno un cui cade il centenario della Grande Boucle non è ancora riuscita a piazzare un proprio ciclista sul podio in ben 14 tappe finora percorse.

CLASSIFICA DI TAPPA

  1. TRENTIN
  2. ALBASINI
  3. TALANSKY

CLASSIFICA GENERALE

1. FROOME                55H 02’ 14”

2. MOLLEMA              +2’28”

3. CONTADOR             +2’45”

Andrea Bonfantini

 

 

 

Share Button

One Response to Tour de France, 14a tappa: Italia in trionfo, vince Trentin

  1. hafid 15 luglio 2013 at 1:43

    binevuneto alcasa

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *