Redazione
No Comments

Inter, pronta alla riscossa? Tante analogie con la Juventus del 2011

Dalla mancanza delle coppe europee alla rivalutazione di giocatori importanti, al nuovo tecnico: le analogie con la prima Juventus di Conte sono troppe per non destare sogni di riscossa

Inter, pronta alla riscossa? Tante analogie con la Juventus del 2011
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Walter Mazzarri sulla panchina dell'Inter, nell'anno della riscossa

Walter Mazzarri sulla panchina dell’Inter, nell’anno della riscossa

Iniziata da qualche giorno la stagione della riscossa per l’Inter targata Walter Mazzarri. Fin dall’inizio, negli occhi del tecnico livornese abbiamo visto una ferocia molto simile a quella che  di Antonio Conte quando si è seduto sulla panchina della Juventus.

LE SIMILITUDINI – Iniziamo dalle similitudini: l’Inter come quella Juventus viene da due stagioni disastrose, con tanti giocatori da valutare se possono rientrare nel progetto tecnico o no, vedi Ranocchia, giocatore arrivato per 15 milioni e che doveva essere il perno della difesa per anni, invece si è un po’ perso nella brutta stagione passata, ma potrebbe essere anche per lui l’anno della riscossa, come è accaduto alla Juve con Bonucci.

La mancanza delle Coppe europee potrebbe però essere il vero fattore determinante per la stagione neroazzurra, con un Inter impegnata una sola volta a settimana e una Juventus invece con l’ossessione e l’aspettativa di fare bene in Champions. Il Napoli di Mazzarri, nelle due stagioni senza Champions, ha volato a ritmi importanti e il tecnico livornese punta molto su una preparazione accurata, per far sì che la sua squadra sia aggressiva e dinamica per buona parte della stagione. Così come fu la Juve di Conte, con il Milan favorito alla vigilia per la vittoria finale, ma battuto, anche e soprattutto perché i rossoneri furono stremati dal doppio appuntamento con il Barcellona, che tolse agli uomini di Allegri punti importanti per la perdita del titolo.

Sognare è lecito per i tifosi neroazzurri, che non ci sia illusione o utopia, ma con questo Mazzarri versione tenente Hartman, si ha come l’impressione che la squadra neroazzurra possa essere la squadra “rivelazione”, nell’anno della riscossa. Per ora un pensiero, domani il campo dirà se è solo un sogno di mezza estate o per davvero, dopo la confusione tecnica e societaria di questi anni post-triplete, ci sia davvero la stagione della svolta.

Gaetano Raele

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *