Massimiliano Riverso
No Comments

Tour de France: Kittel potenza allo stato puro, brucia Mark Cavendish al fotofinish

Grande impresa del tedesco Kittel che sfruttando una grande rimonta brucia Mark Cavendish al fotofinish e si aggiudica questa 12 esima tappa.

Tour de France: Kittel potenza allo stato puro, brucia Mark Cavendish al fotofinish
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Grande impresa del tedesco Kittel che sfruttando una grande rimonta brucia Mark Cavendish al fotofinish e si aggiudica questa 12 esima tappa.

Dopo la cronometro di ieri che ha incoronato il tedesco Tony Martin la corsa si avvicina al cuore della Francia sulle sponde della Loira, 218 chilometri da Fougères a Tours: tappa ideale per i velocisti data la quasi totale assenza di pendenze e vere e proprie insidie per gli uomini da volata.

PARTENZA VELOCE – Dopo pochi chilometri dalla partenza subito un’azione di fuga da parte di un manipolo di 5 attaccanti composto da Romain Sicard della Euskaltel Euskadi, Juan Antonio Flecha del team Vacansoleil, Anthony Delaplace della Sojasun e i due italiani Francesco Gavazzi e Manuele Mori. I fuggitivi, come spesso accade, vengono lasciati liberi di scappare nella prima parte della corsa per poi essere ripresi puntualmente dai team dei velocisti che, imponendo un passo veloce e costante, mangiano chilometro dopo chilometro tutto il vantaggio accumulato: dopo aver guadagnato fino a 6 minuti ai 100 km dal traguardo i battistrada vengono ripresi dal “peloton” ai 20 km da Tours ad eccezione di Flecha che, in azione solitaria, stacca Gavazzi e prova il miracolo ai 10 dall’arrivo.

FLECHA E VIA – Tieni qualche chilometro l’azione del corridore spagnolo che arriva a mangiare una ventina di secondi ma la forza del gruppo e dei top team è inarrestabile e spegne ogni sogno di gloria di Flecha ai 5 km dall’arrivo. Parte cosi il balleto dei velocisti e il gruppo si assottiglia lasciando spazio nelle prime posizioni la Argos di Kittel, la Lotto di Greipel e la Cannondale di Peter Sagan: colpo di scena ai due chilometri dall’arrivo con una caduta che coinvolge proprio il team di Greipel della Lotto e lascia campo libero a Kittel e Cavendish.

FOTOFINISH – Il primo a muoversi ai 200 metri è proprio Mark Cavendish che lancia un’azione potente e decisa che il solo Marcel Kittel riesce a contrastare: testa a testa incredibile tra i due velocisti che tagliano in traguardo perfettamente appaiati dando l’incombenza di stabilire il vincitore al fotofinish. Dopo qualche attimo di suspance arriva il verdetto ed è proprio Kittel che si porta a casa la vittoria di tappa per questione di centimetri e regala un altro sigillo alla spedizione tedesca in Francia, ad una sola vittoria dal record storico tedesco di 7.

TOP&FLOP – Da elogiare l’azione del tedesco della Argos Marcel Kittel che come suo solito parte dalle retrovie e imbastisce una rimonta pronompente che non lascia scampo a Cavendish e agli altri contendenti. Bene finalmente anche gli italiani Gavazzi e Mori che con la loro fuga iniziale danno un po’ di visibilità ad un movimento azzurro in netta difficoltà a questo Tour de France 2013. Unica nota negativa di giornata sono ancora una volta le cadute che continuano a mietere vittime e che a pochi metri dall’arrivo tolgono un protagonista come Greipel alla volata finale.

CLASSIFICA DI TAPPA

1. KITTEL
2. CAVENDISH
3. SAGAN

CLASSIFICA GENERALE

1. FROOME 47H 19’ 13”
2. VALVERDE +3’25
3. MOLLEMA +3’37

Andrea Bonfantini

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *