Fabio Pengo
No Comments

Qui Milan, la conferenza stampa di presentazione e il punto sul mercato

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

allegri_milan_2013I protagonisti della prima conferenza stampa sono gli stessi della scorsa stagione più qualche succulenta novità; in sala stampa, pronti a rispondere alle domande dei giornalisti, c’erano Adriano Galliani, Massimiliano Allegri più Andrea Poli e Riccardo Saponara. Le prime parole sono state dell’a.d. rossonero che ha salutato i giornalisti e presentato quella che sarà il leitmotiv della stagione che sta per iniziare. “Siamo molto felici di essere qui. Una nuova stagione sta per iniziare.

Quella dell’anno scorso è stata una stagione con un inizio molto sofferto conclusa con una grande cavalcata che ci ha portato al terzo posto. Nel 2013 abbiamo fatto 45 punti in 20 partite, 2 punti in più rispetto alla Juventus e partiamo senza alcun tipo di sudditanza psicologica convinti di avere una squadra competitiva in Italia e pronta a superare il play-off  di Champions League. Gli obiettivi per il 2013-14 sono quelli di arrivare nei primi tre posti in campionato, cercare di andare più avanti possibile in Champions League e provare a vincere la Coppa Italia che non vinciamo dal 2003“. 

Detto ciò è passato a presentare la trattativa che ha portato Poli in rossonero” Andrea Poli è stato acquisito in compartecipazione dalla Sampdoria e non c’è dubbio che giocherà nel Milan”. Congedatosi Galliani il testimone è passato al tecnico livornese, che nella prima parte della passata stagione è stato al centro di critiche da parte sia del presidente Berlusconi che di alcuni dei giocatori. ” Sono molto contento di iniziare la quarta stagione al Milan con il Presidente e l’Amministratore Delegato e tutti coloro che lavorano al Milan. Quest’anno dobbiamo farci trovar pronti il 20 di agosto per il play-off di Champions e cambieremo qualcosa rispetto agli anni passati. Questa squadra sa giocare sia con le tre punte sia con il trequartista e cambia poco. La base di partenza sono i 4 di difesa e i 3 di mezzo e poi, di volta in volta, varieremo ma cercheremo di tornare a giocare con il trequartista”.

Italia-Inghilterra amichevole under 21Il discorso dell’allenatore viene integrato da quello che aggiunge l’a.d. rossonero riguardo la rosa a disposizione quest’anno; pochi esuberi presenti viste la recente partenza di Taiwo in Turchia e la probabile anche se non certa partenza di Boateng che ha poco meno di un mese per convincere la dirigenza a lasciarlo andare. Presenti numerosi ragazzi aggregati dalla Primavera che sopperiranno le assenze dei giocatori che hanno partecipato alla Confederations Cup. Arriva dunque il turno di Poli e Saponara che si presentano così per la prima volta in casa Milan: “Sono molto contento di essere qui. Indossare la maglia del Milan è coronare un sogno perché sono un tifoso milanista. Non penso a chi non ha creduto in me perché io voglio pensare solo al Milan e non penso al passato. Non vedo l’ora di iniziare ad allenarmi con i miei compagni.”. Pragmatico il ringraziamento di Saponara per Galliani: “Ringrazio il dottor Galliani per il paragone che ha speso per me con Kakà. Io sono un ragazzo che ha ancora tanto da imparare. Mi sono trovato bene nel ruolo di trequartista ma posso spaziare su tutto il campo e questo mi permetterà di trovare più spazio in squadra“.

IL PUNTO SUL MERCATO – Dopo l’ufficializzazione della cessione di Taiwo al Bursaspor in Turchia, rimane da sciogliere il nodo Boateng. Il ghanese ha ultimamente fatto numerose pressioni alla dirigenza per poter lasciare Milanello dopo quattro stagioni di alti e bassi. Il giocatore si è presentato regolarmente al raduno di oggi ma la sua cessione è possibile solo con un’ offerta che si aggira intorno ai 15 milioni di euro. Per quanto riguarda Keisuke Honda dal CSKA di Mosca stanno premendo affinchè il Milan concluda l’affare con un’offerta superiore alla prima: il cartellino del giocatore è valutato 2,5 milioni di euro mentre i rossoneri si erano presentati con 1,5 milioni; ad ogni modo il giocatore in scadenza di contratto potrebbe raggiungere l’Italia a gennaio 2014 a parametro zero. Situazione simile per quanto riguarda Ljalic dalla Fiorentina che ha già raggiunto un accordo col club di via Turati; i Della Valle vogliono concludere l’affare prima che il centrocampista offensivo rimanga svincolato nel 2014, visto che anche lui è in scadenza contrattuale. L’offerta che i viola vorrebbero ricevere si aggira intorno ai 12 milioni di euro.

Fabio Pengo

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *