Vincenzo Galdieri

Psg-Monaco, la rivoluzione francese. E la Ligue 1 si trasforma in EuroDisney

Psg-Monaco, la rivoluzione francese. E la Ligue 1 si trasforma in EuroDisney
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Francia, nuova Terra Promessa del calcio: Cavani, Falcao, Ibra, James Rodriguez. I tifosi si leccano i baffi in attesa della sfida di vertice più bella dell'ultimo ventennio. Psg-Monaco, roba da parco divertimenti

Marquinhos Un tempo, la sfida tra Italia e Francia era aperta e combattuta soltanto a livello di Nazionali. Perchè per quanto ci provassero, a livello di club non c’è mai stata storia. Adesso, invece, la sfida è apertissima anche per quanto riguarda l’appeal dei due campionati. E presto potrebbe di nuovo non esserci storia: ma stavolta, al contrario. La rivoluzione francese versione calcistica è cominciata ufficialmente due anni fa, da quando uno sceicco ha preso in mano il Psg. Ma la presa della Bastiglia, in senso figurato, è arrivata quest’estate. Perchè mentre i parigini diventano sempre più ricchi e potenti, un altro magnate ha deciso di investire nel calcio d’oltralpe acquistando il Monaco. Il risultato complessivo fino ad oggi? Nel loro torneo, l’anno prossimo, giocheranno Cavani, Falcao, Thiago Silva e James Rodriguez, giusto per non dilungarsi troppo. Noi ci esaltiamo con la forza delle idee e della programmazione, sfruttando il residuo ed atavico appeal della Serie A. Loro non hanno di questi problemi: chiamano, chiedono, pagano e portano a casa. I migliori.

LIGUE1 O EURODISNEY? – Chi godrà di questo exploit made in France sono sicuramente i tifosi, che finalmente potranno assistere ad una sfida di vertice ad altissimo tasso qualitativo. E non si troveranno più a dover invidiare Italia, Germania, Spagna ed Inghilterra: l’ex bistrattata Ligue1 è diventata una top league. Ci sarà da divertirsi nella nuova EuroDisney pallonara. Falcao contro Cavani, Ibrahimovic contro Rodriguez. E poi ancora Thiago Silva, Lavezzi, Moutinho, Abidal, Marquinhos, Van der Wiel, Verratti, Pastore, Motta, Sirigu, Lucas. Qualcuno di questi andrà via, tanti altri ne arriveranno. Perchè il campionato francese, con le sue fiscalità agevolate si sta guadagnando sempre più – magnate dopo magnate – l’appellativo di nuova Terra Promessa. Venghino signori, venghino. Qua c’è roba buona.

Vincenzo Galdieri 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *