Andrea Sartorio

Formula 1, GP Germania: Hamilton in pole davanti a Vettel e a Webber

Formula 1, GP Germania: Hamilton in pole davanti a Vettel e a Webber
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Seconda pole consecutiva per il pilota della Mercedes. Solo ottavo Alonso e undicesimo, a sorpresa, Rosberg

Le qualifiche dell’edizione numero 60 del Gran Premio di Germania, nono appuntamento del mondiale di Formula 1, hanno visto ancora una volta una lotta a due tra Mercedes e Red Bull. A spuntarla è Lewis Hamilton, che con il tempo di 1.29:398, soffia per centotre millesimi la pole a Sebastian Vettel. Per il pilota britannico è la terza pole stagionale, la seconda consecutiva e la numero 29 in F1. Hamilton, che parte per la quinta volta consecutiva in prima fila, mostra ancora una volta al sabato il suo talento e il suo ottimo rapporto con la Mercedes (sesta pole nel 2013), ma Lewis (a meno 43 da Vettel) deve ora confermarsi anche alla domenica per centrare la prima vittoria stagionale se vuole combattere anche lui per il titolo.

Ferrari 2013

La Ferrari F138

 LA STRATEGIA DELLA FERRARI – Lo storico circuito del Nurburgring ha detto anche che, oltre alla forza delle due Red Bull (bene anche Webber, terzo), le Ferrari, nonostante il settimo e ottavo tempo di Massa e Alonso, potrebbero fare bene domani se la strategia (rischiosa) si rivelerà giusta. La scuderia ha fatto bene sia in Q1 e Q2, ma nell’ultima sessione di prove ha rinunciato a fare il tempo con le gomme morbide per poter così iniziare la gara con le dure e posticipare il primo pit stop. Mossa indovinata?

DISASTRO ROSBERG, BENE LE LOTUS – La vera sorpresa di oggi è la clamorosa assenza nei primi dieci di Nico Rosberg (tre pole consecutive), che partirà undicesimo, molto probabilmente per una strategia sbagliata ai box. Gara in salita quindi, ma non impossibile, per il vincitore di Silverstone. Bene invece le Lotus con il quarto tempo di Raikkonen e il quinto di Grosjean. Per il resto le prove del Gp di Germania hanno evidenziato l’ottimo piazzamento di Ricciardo, sesto, dopo il quinto tempo in Gran Bretagna, le difficoltà costanti della McLaren (nono Button e tredicesimo Perez) e, a sorpresa, la delusione delle Force India, solo dodicesimo Di Resta e quindicesimo Sutil.

GRIGLIA DI PARTENZA:

1) Hamilton (Mercedes)   2) Vettel (Red Bull)   3) Webber (Red Bull)

4) Raikkonen (Lotus)   5) Grosjean (Lotus)   6) Ricciardo (Toro Rosso)

7) Massa (Ferrari)   8) Alonso (Ferrari)   9) Button (McLaren)

10) Hulkenberg (Sauber)   11) Rosberg (Mercedes)   12) Di Resta (F. India)

13) Perez (McLaren)   14) Gutierrez (Sauber)   15) Sutil (F. India)

16) Vergne (Toro Rosso)   17) Bottas (Williams)   18) Maldonado (Williams)

19) Pic (Caterham)   20) Bianchi (Marussia)   21) Van der Garde (Caterham)

22) Chilton (Marussia).

Andrea Sartorio

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *