Connect with us

Roma

Calciomercato Roma: Garcia freme, Sabatini parla, il mercato è immobile

Pubblicato

|

Rudi Garcia, allenatore della Roma
Maicon, nuovo obiettivo di Walter Sabatini per Garcia

Maicon, nuovo obiettivo di Walter Sabatini per Garcia

Rudi Garcia sta iniziando a chiedersi se non avrebbe fatto meglio a rimanere a Lille. Il tecnico francese credeva di fare un salto di qualità lasciando la Francia per la squadra capitolina e la serie A, ma ora il dubbio lo attanaglia. Colpa di una società, quella giallorossa, che sta vincendo per distacco il premio di “Squadra più rifiutata d’Europa”. Così Sabatini, a meno di una settimana dall’inizio del ritiro giallorosso, non è ancora riuscito a piazzare un solo colpo di mercato. Perfino Benatia, che sembrava preso da almeno un mese, è bloccato fin quando Nico Lopez non accetterà la proposta dei friulani.

IL NO PER NAINGOLLAN – L’ultimo rifiuto, Sabatini lo ha avuto ieri da Cellino: il ds giallorossi ha offerto 8 milioni per la comproprietà del belga, ricevendo un no come risposta. Cellino ha ribadito l’incedibilità del centrocampista, ma l’impressione è che voglia aspettare una controfferta dell’Inter per alimentare un’asta. Sabatini però ha fretta di consegnare a Garcia i giocatori richiesti dal tecnico per questo sta prendendo forma l’idea Capoue , mediano del Tolosa che Garcia conosce bene.

MAICON, CARTA DELLA DISPERAZIONE – In difesa, detto di Benatia, Sabatini è ancora alla ricerca di un terzino destro. L’ultima idea è Maicon, ex eroe del Triplete interista, la cui carriera pare essersi arenata proprio dalla notte di Madrid. Il brasiliano è chiuso al City da Zabaleta e il dirigente giallorsso vorrebbe inserirlo nell’operazione che porterebbe Osvaldo ai Citizens.

OSVALDO E DE ROSSI CESSIONI DIFFICILI – Il Ds vorrebbe concludere quanto prima la cessione del cannoniere italo-argentino perché vorrebbe evitare di portarlo in ritiro, ma la trattativa è ancora in alto mare. Per questo Osvaldo potrebbe diventare un obiettivo del Napoli se la cessione di Cavani si concretizzasse in tempi brevi. Altro giocatore in lista cessioni è De Rossi. Il giocatore è da poco tornato dalla Confederation Cup e ormai è entrato nell’ordine delle idee di lasciare Roma. Lo vuole Mourinho al Chelsea, ma anche il Real Madrid di Ancelotti ci sta facendo un pensierino, ma, al momento nessuna offerta concreta è stata fatta. Va peggio per quel che riguarda il capitolo portiere.

LOBONT, SIMBOLO DELLA CRISI – L’emblema della crisi del mercato giallorosso è Lobont. Al trentacinquenne portiere rumeno è stato rinnovato il contratto di 3 anni e. al momento si ritrova titolare, per mancanza di un primo portiere all’altezza. Sabatini infatti non riesce ad assicurare a Garcia nessuna delle prime scelte che sarebbero Diego Alves e Julio Cesar, così sta provando disperatamente a recuperare terreno su Rafael (preso e poi mollato), ma il Napoli è a un passo dalla firma del giocatore. Rimangono Viviano e Sorrentino, ma il Palermo per il primo non scende dai 7.5 milioni chiesti alla Fiorentina e valuta il secondo incedibile. In queste condizioni al momento l’unico affare veramente possibile, col beneplacito di Garcia, è lo scambio Borriello-Gilardino con il Genoa, sempre a patto che la Roma aiuti i rossoblù a pagare lo stipendio della punta napoletana. E pensare che con le cessioni di Osvaldo, De Rossi ed eventualmente, Marquinhos, Sabatini avrebbe finalmente un tesoretto consistente per tentare la corsa agli obiettivi prestabiliti. Niente però si muove a Roma. Garcia continua ad aspettare che il Ds mantenga le promesse fatte e i tifosi sono sempre più spazientiti e arrabbiati visto che sull’altra sponda del Tevere la Lazio piazza colpi a ripetizione. Sabatini, intanto rassicura tutti e dice che la Roma, per il ritiro, avrà piazzato almeno 3-4 colpi. Riuscirà nella titanica impresa o sarà l’ennesima promessa non mantenuta?

Davide Luciani

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending