Redazione
No Comments

Calciomercato Inter, il punto in casa nerazzurra: tutte le trattative del 2 Luglio

Il punto sul mercato nerazzurro: chi resta e chi parte in casa Inter

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Dopo la (a dir poco) deludente stagione passata, Massimo Moratti deve ricostruire la sua Inter: una squadra che sia competitiva e che torni al più presto ai vertici del calcio italiano ed europeo, com’era appena tre anni fa.

Erick Thohir, pronto ad investire nell'Inter

Erick Thohir, pronto ad investire nell’Inter

OSSIGENO THOHIRLa trattativa con l’indonesiano, nonostante le precisazioni del Presidente nerazzurro che sottolineano come la definizione dell’accordo sia ancora lontana, sembra essere sui binari giusti e il mercato dell’Inter sembrerebbe starne traendo grande giovamento con addirittura 150 milioni da poter investire. In quest’ottica può essere visto l’ingaggio di un nuovo allenatore a 3,5 milioni di euro a stagione e il grande attivismo della società in questo mercato.

CHI RESTA E CHI VA – L’evoluzione del calciomercato, e del calcio più in generale, ha portato alla cancellazione dal vocabolario delle maggior parte delle società la parola “incedibile” e l’Inter non è tra quelle che ha mantenuto il vocabolo. Come trapelato dalle dichiarazioni di Moratti, tutti sono cedibili alla giusta cifra. Gli unici che però sembrerebbero confermati per la prossima stagione sono Palacio, Milito, Kovacic e Juan Jesus. A questi potremmo aggiungere Samir Handanovic, se il Barcellona non offrisse i 30 milioni di cui tanto si parla, ma che sarebbero un’offerta “strana” se si pensa che la società blaugrana non ha mai speso nella sua storia tanti soldi per un portiere, preferendo spenderli per giocatori che possano fare la differenza con la palla tra i piedi.

Un altro che dovrebbe lasciare la pinetina sembra essere Andrea Ranocchia. E’ di queste ore infatti la notizia secondo cui David Moyes, neoallenatore del Manchester United, vorrebbe fortemente il difensore interista e in Inghiterra scrivono che sarebbe pronta un’offerta abbastanza importante per il 25enne ex Bari. Branca e Ausilio si sarebbero già mossi (l’affare si potrebbe concludere a breve) per trovare il sostituto di Ranocchia, che è stato individuato in Aleksandar Dragovic, classe ’91 attualmente in forza al Basilea. Il difensore ha ripetutamente espresso il suo desiderio di indossare la casacca nerazzurra e sebbene il club svizzero chieda 8 milioni, l’affare si potrebbe chiudere a 7.

Per sfoltire la rosa e adeguarla alle richieste di Walter Mazzarri, i direttori tecnico e sportivo dell’Inter stanno lavorando alle cessioni di altri giovani della primavera e di giocatori che non rientrano nel progetto dell’allenatore toscano. Per quanto riguarda i primi, dopo le cessioni di Giulio Donati al Bayer Leverkusen e di Luca Caldirola al Werder Brema, i prossimi a poter essere sacrificati sono Alfred Duncan e Ibrahim Mbaye, richiesti a gran voce dal Sunderland. I due però, non sarebbero cedibili a titolo definitivo e si valuta quindi l’opzione del prestito.

L’altro possibile partente, di cui molto si parla in questi giorni è Dejan Stankovic, che per il ds della Stella Rossa, secondo ultime dichiarazioni, avrebbe già rescisso con l’Inter e firmato con la Fiorentina. Il serbo, però, sembrerebbe indeciso tra lasciare il calcio o accettare le offerte esotiche di Seattle Sounders, Toronto o Al-Wasl. Anche il connazionale Kuzmanovic sembrerebbe sul piede di partenza; si prospetta per lui un ritorno in Germania, con Amburgo e Hannover interessati. La sorpresa potrebbe essere la permanenza di Guarin, che tutti ormai considerano partente ma che sembrerebbe voler rimanere a Milano e conquistare la fiducia di Walter Mazzarri.

Il quasi neroazzurro Belfodil

Il quasi neroazzurro Belfodil

CHI ARRIVA – Come anticipato, la trattativa con Thohir (il quale dovrebbe prendere il controllo del 40% della società quest’ anno, per un graduale aumento nei prossimi anni) starebbe portando grandi giovamenti al mercato interista.
Oltre agli acquisti di Botta, Laxalt, Campagnaro e Icardi, l’obiettivo che sta prendendo sempre più quota in queste ore e che sarebbe fortemente voluto oltre che da Mazzarri anche dallo stesso Erick Thohir per le sue origini indonesiane (oltre  ovviamente per la bravura dello stesso), è Radja Nainggolan, per il quale ci sarebbe una corsa a tre con Roma e Monaco.
L’Inter pressa Cellino, proponendo Bardi e Benassi come contropartite. L’altro colpo a cui si sta lavorando da tempo è quello di Mauricio Isla e la trattativa sembrerebbe prossima alla chiusura, con Inter e Juve che si sono decisamente avvicinate e che potrebbero concludere a 6 milioni. Il club nerazzurro può contare sulla volontà del cileno di arrivare a Milano e sull’accordo che Branca ha con l’agente del giocatore. L’ultima trattativa che è ormai cosa fatta, è quella che porta Ishak Belfodil a Milano e Antonio Cassano a Parma.

Insomma, un’Inter attivissima sul mercato che per ricominciare a vincere sembrerebbe voler accompagnare i fatti alle tante, forse troppe, parole profuse in questi ultimi anni.

Roberto Santacroce

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *