Connect with us

Prima Pagina

Confederations Cup: Spagna, furie rosse di giorno e luci rosse di notte

Pubblicato

|

Confederations Cup 2013: Spagna-Uruguay 2-1 Analisi, descrizione del match e video con tutti i gol

Dopo l’episodio del furto a Recife arrivato dopo una notte caliente, le furie rosse sono state protagoniste di un altro “incidente” a Fortaleza. Dunque tutt’altro che tranquilla la vita della Nazionale Spagnola. Secondo indiscrezioni ancora da verificare, dopo la vittoria con il Nigeria, i giocatori spagnoli sembra abbiano festeggiato facendo baldoria tutta la notte ma intorno alle 4 di notte uno di loro è arrivato in hotel con dieci prostitute che voleva fare a tutti costi salire in camera, ma un addetto della sicurezza ha bloccato l’accesso. Il calciatore in questione, non si sarebbe arreso di fronte al divieto, contattando alcuni compagni di squadra che lo hanno raggiunto. E’ iniziata cosi una discussione dai toni accessi, che si è conclusa poco dopo con la resa dei giocatori, ma avendo preso male la decisione per ritorsione hanno tirato dalle finestre di alcune stanze, oggetti appartenenti all’hotel.

 NOTTE DI FUOCO – Una delle dieci escort è riuscita ad entrare raggiungendo il 15esimo piano dove è stata bloccata subito dopo da un addetto alla sicurezza per la Fifa. Da qui sarebbero iniziati spintoni e insulti, che inevitabilmente hanno svegliato gli altri ospiti dell’albergo. “Diario do Nordeste” precisa però che quasi certamente di questo gruppo non facevano parte Casillas e Piquê, rispettivamente con le proprie compagne in giro per Fortaleza.

Giunta la notizia del “presunto scandalo sessuale” che riguarda la nazionale campione d’Europa e del Mondo, il centrocampista della nazionale italiana Claudio Marchisio replica sull’accaduto e la butta sul ridere: “Spagna a luci rosse? Speriamo si siano stancati”. Intanto ricordiamo che la semifinale Spagna-Italia si giocherà domani sera, con fischio d’inizio previsto per le ore 21.

Federica Saito

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending