Connect with us

Serie B

Calciomercato Palermo, Hernandez: “Rimango, sono in debito con i tifosi”

Pubblicato

|

Abel Hernandez protagonista del match Empoli-Palermo

gattuso palermoContinua il mercato e continua anche la ricerca di un altro attaccante da affiancare ad Abel Hernandez, cardine assoluto del Palermo che verrà in B. Dybala sembrerebbe infatti un pò acerbo per poter affrontare un campionato come quello cadetto, fatto di insidie ad ogni curva, ma soprattutto reduce da un’annata al dir poco deludente per le premesse. Certo, essere esaltato in una stagione da retrocessione è impossibile, ma alcuni rosa si sono salvati dal giudizio totalmente negativo per il campionato disastroso disputato. Chi però nel poco ha dato è stato la Joya che, lontano da Palermo, si è esaltato con ben quattro reti ai danni della povera Tahiti in Brasile.

“RESTO QUI!” – Dopo il poker nella Celeste, l’agente Betancourt ha subito lodato il proprio assistito, considerandolo ormai maturo e possibile partente dal capoluogo siciliano. Ma pronta è arrivata la smentita dello stesso Hernandez che ha assicurato la permanenza a Palermo. ” Dopo un anno come quello passato, noi giocatori siamo in debito con l’intera tifoseria palermitana, dobbiamo dare  ciò che meritano. Rimango per portare di nuovo il Palermo in A“. Stesso dictat pronunciato dal neoacquisto rosa, Embalo, classe ’94 che ha fatto quest’oggi le visite mediche e ha firmato un quadriennale con la società di Viale del Fante. Tornare in A è l’obiettivo numero uno per tutti, è ovvio, e per fare ciò il Palermo avrà bisogno di rimodellare i superstiti della retrocessione e creare una macchina perfetta per la B.

I MOVIMENTI – Di questa creatura da battere, come detto dal Presidente della Bwin Abodi, non faranno parte Steve Von Bergen, ceduto allo Young Boys settimana scorsa, come Jasmin Kurtic e Massimo Donati, rispettivamente approdati a Sassuolo e Hellas Verona. La cessione dello sloveno ha portato in casa rosanero non solo due preziosissimi milioni, ma anche un giocatore importante come Troianello, esperto di promozioni e possibile talismano per il Palermo. Reduce da un ottima annata è Matteo Ardemagni, come detto più volte vicinissimo a  vestire la maglia dei rosa, nelle prossime 72 ore ci sarà l’incontro del dentro o fuori, ma al 99 % è da considerarsi un giocatore dei siciliani. Continua l’incessante corte per l’uomo che, senza ombra di dubbio per quello dimostrato nella metà stagione disputata a Palermo, meriterebbe la fascia di capitano, Stefano Sorrentino. La Fiorentina ha in programma un summit con Perinetti per parlare del portierone rosanero, ma anche di Josip Ilicic, desiderio del Leverkusen che è pronto ad una proposta di 11 milioni.

Capitolo Miccoli: nel fine settimana il Romario del Salento sarà considerato un ex a tutti gli effetti. Dopo la bufera di questi giorni, Miccoli ha indetto una conferenza stampa per mercoledì alle 18.45 a Palermo, dove spiegherà la sua posizione alle parole pronunciate per telefono, le incriminate “Quel fango di Falcone”, che solo a riportarle in questo articolo per dovere di cronaca fanno cadere in un estrema tristezza e rabbia nei confronti di chi, ha rappresentato la città calcisticamente per anni, ma ha deluso nel profondo per un gesto incommentabile e inspiegabile. Nel futuro del leccese si è inserito il neopromosso Livorno, ma ancora tutto è da decidere. Livorno stesso che cerca Aronica, ma i rosa prima di cedere il difensore devono trovare il giusto sostituto, con Terlizzi in prima fila. El Kaddouri è un forte desiderio, ma sembrerebbe rimanere tale. Calaiò ha aperto le porte alla sua possibile esperienza con la maglia della propria città, tocca al duo Perinetti-Amoruso concludere la trattativa. Parole positive per i rientrati, tra questi Pisano, felice di tornare a Palermo e speranzoso in un annata da protagonista, guidato da un leader come Gattuso.

Luca Bucceri

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending