Connect with us

Football

Confederations Cup 2013: Italia-Brasile, la sfida delle nove coppe del Mondo

Pubblicato

|

Un immagine della scorsa amichevole tenuta allo stadio Wembley tra Brasile-Italia terminata 2-2. Balotelli realizzò lo splendido gol che ci permise di riagguantare il Brasile in vantaggio

Un immagine della scorsa amichevole tenuta allo stadio Wembley tra Brasile-Italia terminata 2-2. Balotelli realizzò lo splendido gol che ci permise di riagguantare il Brasile in vantaggio

Si sa bene, tra Italia e Brasile non è mai una sfida banale. Quando queste due squadre incrociano il fioretto, le sfide scaturite sono poi sempre passate alla storia, Mondiale, Confederations Cup o amichevole che sia. Domani allo stadio “Itaipava Arena Fonte Nova” di Salvador andrà in scena il match che stabilirà la prima del girone dove attualmente le due formazioni comandano il gruppo a con sei punti a testa. Sarà dunque un incontro importante ai fini della classifica, ai verdeoro oltre alla vittoria basta un pareggio grazie ad una maggior differenza reti, mentre agli azzurri sono necessari i tre punti per evitare molto probabilmente lo spauracchio Spagna nelle semifinali.

STATISTICHE – L’ultima sconfitta contro il Brasile ce la ricordiamo benissimo, accadde 4 anni or sono nella scorsa Confederations, quando ci strapazzarono con il risultato di 3-0 annichilendo una nazionale che poi sarebbe affondata definitivamente in Sud Africa. Questo avversario lo affronteremo domani sera per la sedicesima volta, lo abbiamo battuto cinque volte, abbiamo pareggiato tre volte (l’ultima in quel amichevole di marzo dove rimontammo due gol) con sette sconfitte. Un bilancio di certo negativo contro i penta campioni mondiali con una squadra piena zeppa di giovani talentuosi (il fulcro è Neymar) contro la quale, come dimostrato proprio nell’ultimo scontro, possiamo però dire la nostra poiché la nostra è una squadra pazza che non molla mai, la partita contro il Giappone ne è un esempio lampante.

ULTIME DALLE SEDI – Sul fronte azzurro, la brutta tegola dell’infortunio di Andrea Pirlo (si spera di recuperarlo per le semifinali) oltre alla squalifica di Daniele De Rossi, costringe Cesare Prandelli a rivoluzionare completamente la formazione, applicando dunque un massiccio turnover tenendo conto anche che i nostri nell’ultima partita, hanno dimostrato poco fiato in virtù della pesante umidità presente in Brasile in questi giorni. Turnover anche per il Brasile, ma come sottolineato da Jo in conferenza stampa, si punta decisamente al primo posto avvisando di fatto gli azzurri che non sarà una passeggiata affrontarli davanti al loro pubblico, che tra l’altro ha spaventato per l’incitamento e la grinta dimostrata nel confronto dei loro beniamini non soltanto il Messico, ma anche l’arbitro Howard Webb che ha dichiarato di non aver mai sentito un inno nazionale cantato in quel modo. Domani sera il mondo osserverà la super-sfida tra Balotelli e Neymar, due amici rivali per una notte o chissà, futuri avversari in palcoscenici ancora più importanti di questo.

PROBABILI FORMAZIONI ITALIA-BRASILE:

ITALIA (4-3-1-2): Buffon; Maggio, Astori, Bonucci, Chiellini; Aquilani, Marchisio, Montolivo; Giaccherini, El Shaarawy, Balotelli. Ct.: Prandelli

BRASILE (4-3-3) Julio Cesar; Dani Alves, Thiago Silva, Dante, Felipe Luis; Hernanes, Paulinho, Luiz Gustavo; Neymar, Hulk, Lucas. Ct.: Scolari

Mirko Di Natale

Twitter: _Morik92_

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending