Connect with us

Non Solo Sport

Messi evasore, a settembre la verità

Pubblicato

|

0-0 per il Barcellona ad Elche, ma la Liga è ancora aperta

Leo Messi evasore fiscaleMessi senior e Messi junior accusati di evasione fiscale. Ora l’incriminazione è ufficiale, poiché la richiesta avanzata la scorsa settimana dalla procuratrice Amado è stata accolta dal giudice di Garà. Lionel e suo padre Jorge Horacio avrebbero eluso diritti di immagine per 4 milioni di euro dal 2007 al 2009, avvalendosi di società estere costituite ad hoc in Belize, Uruguay, Gran Bretagna e Svizzera con i proventi che successivamente venivano trasferiti nei famigerati paradisi fiscali, senza che nulla risultasse al Fisco spagnolo.

L’ UDIENZA – L’udienza, in cui i due imputati dovranno comparire per rispondere alle accuse, è stata fissata il prossimo 17 settembre, data in cui comincerà la fase a gironi della prossima Champions League. Un Barça che quindi comincerà la nuova stagione europea non certo nel migliore dei modi.

LA RISPOSTA SU FACEBOOK – Leo  Messi attraverso il suo account Facebook, ha risposto alle accuse usando queste parole: “Abbiamo appena appreso attraverso la stampa dell’azione avviata dalle autorità spagnole. Siamo sorpresi da queste notizie perchè non abbiamo mai commesso alcuna frode. Abbiamo sempre ottemperato a tutti gli obblighi verso il fisco seguendo i consigli dei nostri consulenti, che ora si occuperanno di chiarire la situazione“. Per sapere chi ha ragione, dovremo aspettare settembre.

Roberto Santacroce

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending