Connect with us

Non Solo Sport

Messi evasore, a settembre la verità

Pubblicato

|

0-0 per il Barcellona ad Elche, ma la Liga è ancora aperta

Leo Messi evasore fiscaleMessi senior e Messi junior accusati di evasione fiscale. Ora l’incriminazione è ufficiale, poiché la richiesta avanzata la scorsa settimana dalla procuratrice Amado è stata accolta dal giudice di Garà. Lionel e suo padre Jorge Horacio avrebbero eluso diritti di immagine per 4 milioni di euro dal 2007 al 2009, avvalendosi di società estere costituite ad hoc in Belize, Uruguay, Gran Bretagna e Svizzera con i proventi che successivamente venivano trasferiti nei famigerati paradisi fiscali, senza che nulla risultasse al Fisco spagnolo.

L’ UDIENZA – L’udienza, in cui i due imputati dovranno comparire per rispondere alle accuse, è stata fissata il prossimo 17 settembre, data in cui comincerà la fase a gironi della prossima Champions League. Un Barça che quindi comincerà la nuova stagione europea non certo nel migliore dei modi.

LA RISPOSTA SU FACEBOOK – Leo  Messi attraverso il suo account Facebook, ha risposto alle accuse usando queste parole: “Abbiamo appena appreso attraverso la stampa dell’azione avviata dalle autorità spagnole. Siamo sorpresi da queste notizie perchè non abbiamo mai commesso alcuna frode. Abbiamo sempre ottemperato a tutti gli obblighi verso il fisco seguendo i consigli dei nostri consulenti, che ora si occuperanno di chiarire la situazione“. Per sapere chi ha ragione, dovremo aspettare settembre.

Roberto Santacroce

IL NOSTRO LABORATORIO DIGITALE

SPORTS AGENCY SC24

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending