Connect with us

Football

Italia-Giappone, le voci: un 4-3 da brividi come in quel Messico ’70

Pubblicato

|

de-rossi italiaUna partita che non entrerà nella storia come Italia-Germania di Messico 70, ma sicuramente rimarrà negli annali del calcio azzurro. Italia Giappone finisce 4-3 per gli azzurri e la vittoria azzurra è arrivata al termine di novanta minuti per cuori forti: obiettivo-semifinale raggiunto, conta poco il come ma per ora l’Italia tira un sospirone di sollievo e va a giocarsi il primo posto contro il Brasile (sabato alle 21) con uno spirito tutto diverso.

I COMMENTI POST-PARTITA – C’è poco altro da aggiungere di positivo, perché Pirlo e compagni meritano sonore bacchettate. Lo sa anche il Ct Cesare Prandelli, apparso provato in Sala Stampa: Queste sono gare  che spero sinceramente non mi capitino mai più. Sono state più partite in una, prima solo loro, poi noi, poi loro nuovamente e alla fine abbiamo fatto la partita nostra anche se con un po’ di fortuna. Comunque abbiamo avuto la forza sul 3-3, con loro che ci attaccavano, di andare di là a cercare di vincerla e ci siamo riusciti. Avevo detto che la condizione fisica sarebbe stata determinante e si è visto. Il Giappone ha riposato un giorno in più. Queste sono competizioni bellissime, ma se si vuole lo spettacolo si deve dare tempo ai giocatori di recuperare. Qui in Brasile- aggiunge Prandelli- si suda a stare fermi e recuperare dopo le partite non è sicuramente facile. Oggi siamo stati molto fortunati, il Giappone ha giocato sicuramente meglio di noi. Abbiamo provato vari moduli, durante la gara, questo può tornarci utile in futuro”.

Chi prova a vedere il bicchiere mezzo pieno è Giorgio Chiellini: “Partiamo dal fatto che intanto siamo qualificati– esordisce il difensore della Juventus- poi noi tutti siamo consapevoli di non essere soddisfatti della prestazione. Ora analizzeremo le cose che non sono andate e quelle che invece sono andate bene. Credo che di positivo ci sia che questa squadra non abbia mai mollato, anche quando sul 3-3 ci davano per spacciati. Siamo stati bravi a resistere e abbiamo trovato una vittoria anche fortunata“.

GIU’ CON LE GAMBE, SU CON LA MENTE – Condizione fisica precaria quella degli azzurri, come ammesso da Emanuele Giaccherini, sicuramente fra i migliori in campo degli azzurri: “Siamo partiti molli sulle gambe e loro la prima mezz’ora non ce l’hanno mai fatta vedere. Poi dopo il gol di De Rossi abbiamo di nuovo tirato fuori l’orgoglio. Non so se sono le gambe, ma abbiamo avuto molta difficoltà a stare dietro ai giocatori del Giappone. Alla fine, però, anche con fortuna l’abbiamo portata a casa perché non abbiamo mollato mai“. Grande protagonista della serata Gigi Buffon: “Oggi c’è da essere contenti. Siamo stati fortunati, ma festeggiamo un passaggio del turno che di solito alla seconda partita non festeggiamo mai. Credo di non aver mai fatto così tante parate in una sola partita in Nazionale. I miei compagni lo hanno fatto per tenermi caldo. Il Brasile? Ora pensiamo a recuperare le forze, poi ce la giocheremo come sempre, anche se potrebbe essere la situazione ideale per fare un po’ di turnover“.

Per fortuna c’è stato il colpo di testa di De Rossi, che prima della fine del primo tempo ha spianato la via alla rimonta azzurra. “Non abbiamo meritato la vittoria– ammette il centrocampista giallorosso- ma prendiamoci questo risultato positivo, che è l’unica cosa buona – ha proseguito il centrocampista azzurro – Faccio i complimenti al Giappone perché è stato incredibile, davvero una grande squadra. Andiamo avanti, noi non siamo questi“. De Rossi, ammonito, salterà la sfida di sabato contro il Brasile, decisiva per la conquista del girone A. “La maglia della Nazionale è importantissima, sono orgoglioso di indossarla“, ha concluso l’azzurro. Oggi pomeriggio la squadra arriverà a Salvador, nel pomeriggio conferenza stampa del professor Castellacci e allenamento fissato alle 18.

Luca Guerra

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending