Connect with us

Football

Confederations Cup 2013: Neymar bonito, le pagelle di Brasile-Messico

Pubblicato

|

Un immagine dell'incontro di ieri sera, disputato alle ore 21 in Italia e iniziato alle ore 16 in Brasile

Un immagine dell’incontro di ieri sera, disputato alle ore 21 in Italia e iniziato alle ore 16 in Brasile

Come da pronostico, il Brasile si è qualificato con una giornata d’anticipo vincendo 2-0 il suo incontro contro il Messico, avversario che nei precedenti 8 incontri aveva battuto 5 volte la Selecao.

NEYMAR “O REY” – L’obiettivo primario del Brasile era quello di riscattare la brutta finale delle Olimpiadi di Londra 2012, quando i messicani vinsero 2-1 aggiudicandosi il torneo.  Il protagonista assoluto di questo match senza neanche più tante sorprese è Neymar Jr, il ventunenne neo acquisto del Barcellona ha incantato Fortaleza e tutti i propri tifosi accorsi per seguire la nazionale verdeoro. Dopo soli 9 minuti è arrivata l’ennesima perla, cross di Dani Alves imprendibile sulla fascia destra, palla spizzata da un difensore avversario e Neymar, in ottima posizione, scarica di controbalzo un tiro potente e preciso che non lascia scampo al portiere José Corona, siglando la rete dell’1-0. Il primo tempo scorre via liscio come l’olio, timidamente il Messico si affaccia con tiri da lontano che non spaventano Julio Cesar, mentre i padroni di casa controllano il vantaggio, difendendosi spesso con un uomo in meno a casa di un colpo al naso ricevuto da David Luiz che usciva a farsi medicare il sangue che non voleva fermarsi. Nel secondo tempo sale in cattedra l’altro talento della partita, Giovani Dos Santos che da solo cerca di trascinare la sua nazionale al pareggio, vista anche la nullità offensiva del “Chicharito” Javier Hernandez, lontano parente di quello ammirato al Manchester United. A differenza dell’esordio contro l’Italia, gli ospiti ci provano seriamente ed impegnano anche in qualche occasione il portiere di casa, ma al minuto 92 arriva il 2-0 firmato da Jo (in gol da subentrato come la scorsa partita) grazie al suggerimento neanche a dirlo di Neymar. E’ fenomenale l’azione con cui arriva il gol, vale sicuramente il prezzo del biglietto, quel dribbling in mezzo a due avversari valgono davvero i quasi 60 milioni sborsati dagli spagnoli per aggiudicarselo. Ora i brasiliani, dopo aver saputo della sofferta vittoria dell’Italia contro il Giappone, hanno a disposizione 2 risultati su 3 per terminare al primo posto, infatti basterà anche pareggiare contro gli azzurri grazie ad una migliore differenza reti.

LE PAGELLE DI BRASILE-MESSICO:

BRASILE 2 – Julio Cesar 6,5; D.Alves 6,5, Thiago Silva 7, David Luiz 6,5, Marcelo 5,5; Luiz Gustavo 6,5, Paulinho 6,5, Oscar 5, Fred 5,5, Neymar 8,5, Hulk 6. Sostituzioni: Hernanes (per Oscar) 5,5, Lucas Moura (per Fred) s.v., Jo (per Hulk) 7

MESSICO 0 – Corona 6; Mier 5,5, F. Rodriguez 5, Moreno 5,5, Flores 5; J.Torres 5, Salcido 6, Torrado 5,5, Guardado 6, Dos Santos 6,5, Hernandez 4. Sostituzioni: Herrera (per Flores) 6, Barrera (per Torres) 6,5, Jimenez (per Torrado) s.v.

Mirko Di Natale

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending