Connect with us

Inter

Calciomercato Inter, svolta a destra: Isla vuole solo i nerazzurri

Pubblicato

|

Isla in gol contro l'Inter«Sì, c’è la possibilità di lasciare la Juventus e l’Inter ha fatto un’offerta per me, se ne sta parlando. Io voglio soltanto giocare, sarebbe perfetto per me perché ho voglia di rendermi utile anche per la nazionale e ritrovare la massima forma. La decisione comunque la prenderanno Udinese e Juventus. L’Inter per me sarebbe perfetta perché è un top club che vuol tornare ad essere quanto era negli anni passati».

Così Mauricio Isla ha raccontato alla tv cilena 24Horas il suo desiderio di vestire nerazzurro, dopo un’annata deludente e condizionata dal recupero per la rottura del crociato con la maglia della Juventus, chiusa con 20 presenze tra Champions League, campionato e Coppa Italia. Un nome che si rafforza per un Inter che mira sempre più al low-profile e investe sui giovani. A destra Jonathan non convince, Zanetti è infortunato e Donati è appena stato ceduto: urge linfa nuova e di qualità, il 25enne cileno è la prima scelta, davanti a Basta e Zuniga.

Il centrocampista cileno ha quindi ammesso l’interesse nerazzurro: resta da valutare la formula del trasferimento. Il suo cartellino è diviso tra Udinese e Juventus: con i friulani c’è un accordo sulla base dei 5 milioni, con l’inserimento nell’affare di uno tra Bardi e Duncan, mentre con i piemontesi resta da limare la distanza tra le valutazioni (7,5 milioni per la Juventus, al momento 5 per l’Inter), anche se i bianconeri di Conte vorrebbero inserire nell’affare anche lo scambio Ranocchia-Marrone. Il messaggio è arrivato: Isla vuole l’Inter, ora bisognerà capire quanto l’Inter vorrà (sganciare per) Isla.

Sliding doors?

Scartato Agazzi del Cagliari, sembra stilato il nome dell’eventuale successore di Samir Handanovic: parliamo di Morgan De Sanctis, legato al Napoli fino al 2015 ma “fedelissimo” di Walter Mazzarri. Potrebbe arrivare per pochi euro (2 milioni) e fare da chioccia a Bardi, con Carrizo terza scelta. Ma è tutto legato all’addio di “san” Samir, come molti l’hanno ribattezzzato quest’anno a Milano. La trattativa per l’addio del portiere sloveno si apre solo dai 25 milioni in su, avvisano da corso Vittorio Emanuele: Barcellona e Manchester City sono avvisati. E’ il mercato: a volte basta un cenno, un assenso anche minimo per aprirne le “sliding doors”.

Luca Guerra

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending