Connect with us

Focus

Daniele De Rossi, mal di pancia dal Brasile

Pubblicato

|

Daniele De Rossi, l'ultimo prodotto delle giovanili italiane

Daniele De Rossi e Francesco TottiLa giornata evento che ha visto ieri l’approdo a Fiumicino del nuovo tecnico giallorosso Rudi Garcia, in concomitanza con i festeggiamenti dei dodici anni dall’ultimo scudetto targato Capello, viene (ancora una volta?) messa a soqquadro dalle dichiarazioni al vetriolo lanciate da Daniele De Rossi, che dal Brasile e reduce dalla vittoria messicana con la squadra azzurra dichiara ai microfoni: “Quando vengo in nazionale sono considerato un giocatore importante, a Roma devo stare attento a come mi muovo e a quel che dico. Su di me ci sono state calunnie vergognose: chi calunnia per me è peggio di chi fa la spia. Più che la mancanza di giocare in Europa, mi dà fastidio il fatto che bisogna sempre negare accuse folli o le dicerie più becere”.

Oggi inizia ufficialmente l'avventura romana del nuovo allenatore Rudi Garcia, accolto a Trigoria dall'Amministratore Delegato Zanzi e dal ds SabatiniSe a queste dichiarazioni si aggiunge anche: “Garcia? Credo abbiano preso un allenatore bravo. Come impatto mi sembra simile a Luis Enrique, per me lui era il numero uno. Abbiamo bisogno di una svolta perché negli ultimi anni non abbiamo raccolto quanto volevamo.”, la frittata sembra fatta.

Incompatibilità verso le scelte tecniche effettuate in passato dalla Roma? Mancata valorizzazione di quest’ultima nei confronti di un giocatore che vorrebbe essere sempre di più messo al centro della scena di gioco e della squadra, evitando burrascosi scenari che si sono visti ad inizio della scorsa stagione con il caso Zeman-Tachtsidis?

Se tutta questa insofferenza trova fondamento è (ancora una volta?) inevitabile non parlare dell’eventuale separazione dalla società capitolina e che vedrebbe dunque lo stesso De Rossi al centro di importati sviluppi di calciomercato, senza dimenticare quante squadre dal Real Madrid al Manchester City al Chelsea di Mourinho avevano già messo gli occhi da tempo sul centrocampista nelle precedenti sessioni di mercato.

Marco Tumminello

Continue Reading
3 Comments

3 Comments

  1. francesco

    18 giugno 2013 at 11:54

    Ma magari ce cascheno a piatte. so tre anni che con la roma non giochi piu. ancora parliiiiii!!!!! altro che capitan futuro … manco la riserva poi fa per quanto impegno hi dimostrato.

  2. fabrizio

    18 giugno 2013 at 12:59

    d’accordo al 100% con francesco … a de rossi vorrei chiedere… visto che in nazionale ti fanno sentire importante, ci spiegheresti perchè con te non abbiamo mai vinto una cippa?
    eppure, quando ultimamente siamo arrivati secondi, sia con spalletti ( che non ti andava bene) che con ranieri (che non hai mai gradito) non è che hai trasmesso alla squadra quel input per vincere contro livorno e samp… sono 3 anni che barcolli in mezzo al campo, hai fatto la guerra a zeman perchè ti faceva sputare sangue…ma quanno te ne vai, a lavativo, a mangia pane a tradimento… il problema è che solo a chiacchiere te se pijeno …a buffone

  3. fabrizio

    18 giugno 2013 at 14:42

    caro daniele de rossi, a roma non si vive di calunnie, a roma si vive di quello che le persone normali riescono a guadagnare alzandosi la mattina, facendo ore di traffico, pagando le bollette sempre più salate, in un clima di crisi sempre più preoccupante…quella crisi che a te in particolare forse, è sempre sfuggita, perchè come si dice a roma, hai la “magnatora arta” e di questo invece di esserne gratificato, rispondendo in campo ed in allenamento come i veri campioni, te ne vai in giro a drinkeggiare come uno scemo…
    di capitan totti non hai preso neanche un unghia.
    con tutti i vantaggi che hai avuto nella vita, e che ti sei anche creato per carità, sputare nel piatto dove hai mangiato con la forchetta d’oro è da veri ignorantoni.
    in effetti poi, analizzandoti meglio, si capisce che sei pieno di punti deboli, ma meglio non infierire di più.
    in banca sei ricco daniè ma nella vita comune sei ‘nporaccio

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending