Redazione

Serie Bwin, il Pescara è devastante: il Toro perde 2-0 e consegna la vetta alla squadra di Zeman

Serie Bwin, il Pescara è devastante: il Toro perde 2-0 e consegna la vetta alla squadra di Zeman
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

PESCARA, 12 MAGGIO – Questo Pescara è una macchina distruttrice: la squadra di Zeman si sbarazza facilmente di un Torino mai in partita e si riprende la testa del campionato scavalcando proprio la squadra di Ventura. I granata pagano la scelta di tenere in panchina per tutta la partita bomber Rolando Bianchi ma, al di là di questo, non riescono mai a impensierire realmente la difesa biancazzurra. Il gioco di Zeman è perfetto, le geometrie con in cabina di regia Marco Verratti (il migliore in campo) sono splendide e belle da vedere e la concretezza in attacco è un qualcosa di devastante: se c’è una squadra che merita più delle altre la promozione in Serie A è l’armata dei giovani terribili del sergente boemo.

LA PARTITA:
Nella prima frazione lo strapotere della squadra di Zeman è più che evidente. Il Pescara gioca alla perfezione a pressa sin da subito la squadra di Ventura che già al 10’ si trova in svantaggio. Splendido lancio di trenta metri di Verratti che imbecca Insigne il quale stoppa elegantemente e, dopo aver saltato Benussi in uscita, deposita facile facile in rete il pallone dell’1-0. Il Torino non riesce a reagire e i delfini hanno nelle mani le redini della partita. Dopo una gran botta di Nielsen finita a lato d’un soffio, il Toro esce dal guscio con due conclusioni di Pasquato ma Ragni è prodigioso e salva la propria porta. Al 46’, in pieno recupero, il Pescara riparte, Nielsen appoggia a Zanon che trova la testa di Immobile in mezzo all’area: stoccata vincente, ventisettesimo gol in campionato valido per il 2-0 sigillato sul duplice fischio di Giacomelli. Nel secondo tempo i biancazzurri amministrano un Toro ormai domato ma che gioca leggermente meglio rispetto alla prima frazione: i granata inseriscono l’artiglieria pesante ma la coppa Romagnoli-Capuano non si lascia mai sorprendere. Sono sempre i padroni di casa a andare vicini al terzo gol con Insigine, Immobile e Caprari ma le conclusioni dei tre giovani attaccanti pescaresi finiscono sul fondo per pochi centimetri. La squadra di Ventura persistendo negli attacchi arriva a colpire un palo: a centrare il legno è però un difensore pescarese. Dopo 4′ di recupero l’Adriatico è in festa: il Pescara vede da pochi centimetri il paradiso della Serie A e il miracolo di Zeman è a un passo dal compiersi definitivamente.

IL TABELLINO: 

PESCARA – TORINO 2-0
PESCARA (4-3-3): Ragni; Zanon, Romagnoli, Capuano, Bocchetti; Nielsen, Verratti, Cascione (85′ Gessa); Sansovini (78′ Kone), Immobile (71′ Caprari), Insigne. A disp.: Cattenari, Brosco, Soddimo, Maniero. All.: Zeman.
TORINO (4-2-4): Benussi; Darmian, Di Cesare, Ogbonna, D’Ambrosio; Iori (75′ De Feudis), Basha; Stevanovic (46′ Surraco), Pasquato (63′ Meggiorini), Sgrigna, Antenucci. A disp.: Morello, Zavagno, Masiello, Bianchi. All.: Ventura.
Arbitro: Giacomelli di Trieste.
Marcatori: 10’ Insigne, 46’ Immobile.
Ammoniti: Capuano, Di Cesare, Zanon.
Espulsi: nessuno.
Note: Tutto esaurito all’Adriatico di Pescara. Recupero: 1’+4′.

Nicolò Bonazzi

Share Button

2 Responses to Serie Bwin, il Pescara è devastante: il Toro perde 2-0 e consegna la vetta alla squadra di Zeman

  1. pino melideo 13 maggio 2012 at 12:38

    non c,e nessuna squadra come il pescara siamo la migliore squadra come gioco in europa.e sempre forza pescara…..gooooollllll.

    Rispondi
  2. pino melideo 13 maggio 2012 at 12:38

    bellissimo

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *