Connect with us

Basket

Serie A Beko: Bobby Brown porta la Montepaschi Siena sul 2-1

Pubblicato

|

La difesa di Roma chiude su Brown durante un attacco di Siena

La difesa di Roma chiude su Brown durante un attacco di Siena

La Montepaschi Siena conquista Gara3 di finale playoff per 89-81 grazie ad un incredibile parziale di 21-8 nei minuti finali. Più di un rammarico per l’ Acea Roma, capace di rimanere incollata ai campioni d’Italia per 38 minuti, cedendo sotto ai colpi di uno scatenato Bobby Brown (23), ben supportato dal solito Hackett (17) e dalla sorpresa Janning (13). Per Roma grande prestazione di capitan Datome (25), sottotono Taylor (7) e Lawal (7). In vista di gara4, in programma lunedì sera sempre in quel del PalaEstra, sarà di importanza vitale recuperare le energie psicofisiche dei giocatori in una serie che promette di allungarsi ancora.

LA CRONACA DELLA PARTITA–  La posta in palio è alta ed entrambe le squadre giocano con incredibile cattiveria agonistica, anche se nelle prime azioni traspare molto nervosismo. Lawal fa subito la voce grossa sotto ai tabelloni, con Roma che attacca in maniera precisa, rimanendo in scia con il trascinatore Datome. Ortner e Hackett , imprendibile per Taylor, propiziano il primo allungo toscano per il +4 (28-24) al termine della prima frazione. La Montepaschi cerca la fuga con il 2/2 dalla lunga distanza di Janning, ma Roma non molla mantenendosi a contatto con la stratosferica serata al tiro di Datome (18 all’intervallo). Il fallo antisportivo fischiato a Lorant e il successivo tecnico a Calvani per invasione di campo permettono a Siena di allungare sul +4, ma nell’ azione successiva il primo arbitro Cerebuch sanziona Moss con il terzo fallo e  con il conseguente tecnico per proteste con cui la Virtus può pareggiare i conti ed allungare (parziale di 8-0). Jones porta avanti Roma  nella ripresa, Eze ricuce subito lo strappo con Siena che comincia a riacquistare fiducia con una grande difesa collettiva (53-48 al 25’). Roma aggancia per la parità, superando poi con la seconda conclusione dall’arco di D’Ercole (62-64). L’Acea tocca il +7 con la tripla di Lorant ad inizio ultimo periodo, ma è l’ultimo sussulto romano perché per Siena Bobby Brown si accende improvvisamente con due triple consecutive nella bolgia del PalaEstra. La difesa a zona 3-2 della Montepaschi costringe Roma a varie infrazioni, mentre un immenso Hackett e Ress ( 4/9 dall’arco per Siena negli ultimi 10’) spengono le speranze capitoline di inanellare la seconda affermazione consecutiva.

Banchi: “Abbiamo vinto una grande gara dopo una sfida tostissima, in cui abbiamo incontrato molte difficoltà ad arginare i nostri avversari, con la situazione di Moss che ha complicato il nostro piano gara. A tratti ci siamo un po’ disuniti, ma poi è arrivato il guizzo che abbiamo spesso messo in campo in questa stagione. Alla fine c’è stato il break impressionante negli ultimi tre minuti che ci dà slancio ed entusiasmo per il prosieguo della serie. Spero che la cornice di pubblico sugli spalti si ripeta anche lunedì, è incredibile il rapporto che si è instaurato tra la squadra e la sua tifoseria e stasera è stata l’ennesima conferma”.

Calvani: “Siamo venuti a giocare qui col piglio della grande squadra, anche se noi non lo siamo. Ecco perchè nonostante l’amarezza per il finale che tutti avete visto io non posso fare altro che ringraziare i ragazzi. Usciamo sconfitti, ma con la consapevolezza di stare ben dentro la serie, e quindi in gara-4 tra poche ore riproveremo il blitz”.

Francesco Garibaldi

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending