Connect with us

Calcio Estero

Calciomercato Superliga: il Porto vuole Ricky Alvarez, Cardozo a un passo dal Fenerbahce

Pubblicato

|

Dopo una stagione al cardiopalma conclusasi con la rimonta del Porto ai danni del Benfica, in Portogallo è già tempo di pensare al prossimo campionato. Vediamo allora come si stanno rafforzando le squadre lusitane.

Joao Moutinho lascia il Porto: arriva al Monaco per 45 milioni di euro

Joao Moutinho lascia il Porto: arriva al Monaco per 45 milioni di euro

PORTO ALLA CACCIA DEL POKER – La storica “remuntada” sui rivali del Benfica è ancora viva negli occhi dei tifosi del Porto. I Dragoes, con il trionfo in questa stagione, hanno ottenuto il terzo titolo consecutivo e quest’anno andranno alla ricerca del poker. I biancoblù, nell’ultimo decennio, sono indiscutibilmente diventati la squadra da battere in Superliga: dei 27 titoli conquistati nella sua storia, il Porto ne ha portati a casa ben 20 negli ultimi 29 anni. Addirittura sono stati 9 i trionfi nelle ultime 11 stagioni. Un dominio assoluto che i Dragoes vogliono continuare a portare avanti. Per farlo i campioni in carica hanno messo a segno un colpo inaspettato: Paulo Fonseca. Sconosciuto ai più, Fonseca nella scorsa stagione ha centrato un incredibile terzo posto alla guida del Pacos Ferreira, garantendo agli Os Castores una storica qualificazione ai preliminari di Champions League. Tanto è bastato a convincere il presidente del Porto, Pinto Da Costa, per dare il ben servito a Vitor Pereira. L’ormai ex allenatore dei Dragoes ha avuto il timone dei biancoblù nelle ultime due stagioni, portando a casa due campionati e due Supercoppe di Portogallo. Ora però le strade si sono divise: Vitor Pereira è volato in Arabia Saudita per guidare l’Al Ahli, mentre il suo successore Fonseca ha firmato un contratto biennale. Ora che il nuovo tecnico è stato scelto il Porto è pronto a fare sul serio anche sul mercato giocatori: Joao Moutinho e James Rodriguez sono partiti alla volta di Monaco per la roboante cifra di 70 milioni di euro. Staremo a vedere come la società vorrà reinvestire quel denaro. Probabile che una piccolissima parte della cifra venga spesa per acquistare il centrocampista del Pacos André Leao, pupillo del nuovo allenatore Fonseca. Ancora in alto mare invece il possibile scambio di centrocampisti con l’Inter: Mazzarri vuole fortemente Fernando, il Porto stravede per Ricky Alvarez. Come detto però la trattativa è stata appena avviata.

BENFICA, OCCHIO AI TURCHI – Il Benfica, dal canto suo, proverà a mettere i bastoni tra le ruote agli storici rivali. Quest’anno il campionato è sfuggito per un gol al 92’, ma l’anno prossimo le Aguias proveranno a interrompere la striscia di vittorie dei biancoblù. Il rischio concreto però è che Jorge Jesus dovrà fare a meno del suo bomber Oscar Cardozo. L’attaccante paraguaiano infatti è a un passo dal trasferimento ai turchi del Fenerbahce. L’affare potrebbe concludersi già questa settimana. Ulteriore indizio della probabile partenza di Cardozo è l’acquisto di Miralem Sulejmani, ventiquattrenne centravanti ex Ajax: per lui un contratto di quinquennale. Ufficiale inoltre l’arrivo di Lazar Markovic: con un comunicato sul proprio sito il Benfica ha infatti annunciato l’accordo con il Partizan Belgrado per l’attaccante serbo. Anche per lui contratto di cinque anni. Ancora da lavorare invece per l’approdo in biancorosso di Lisandro Lopez, giovane difensore dell’Arsenal de Sarandì. Il presidente del club argentino ha confermato le voci di un interessamento per il giocatore: “E’ vero, abbiamo ricevuto un’offerta dal club portoghese per il ragazzo. E’ difficile che Lisandro resti con noi, ma valuteremo tutte le proposte che arriveranno e decideremo insieme la destinazione migliore per noi e per lui”. Nelle ultime ore invece, sul fronte uscite, si è parlato di un interessamento dell’Arsenal per il talentuoso argentino Nicolas Gaitan. Il centrocampista, vero punto di forza della squadra di Jorge Jesus, ha però un contratto che scadrà soltanto nel 2016: Arsene Wenger dovrà riuscire a convincere la società a sborsare una cifra molto elevata per convincere il Benfica a privarsi del suo gioiellino.

Jesualdo Ferreira è il nuovo tecnico del Braga

Jesualdo Ferreira è il nuovo tecnico del Braga

IL PUNTO SULLE ALTRE SQUADRE – Cambio di guida sulla panchina del Braga: Josè Peseiro, dopo aver fallito l’accesso ai preliminari di Champions League, lascia il posto a Jesualdo Ferreira. Per il nuovo tecnico, reduce da un deludente settimo posto con lo Sporting Lisbona, si tratta di un ritorno nel Braga: aveva già allenato i biancorossi dal 2003 al 2006, ottenendo un quinto posto e due quarti posti consecutivi. La speranza della società, che ha trovato l’accordo con l’allenatore per un biennale, è che possa migliorare i risultati degli anni passati. Il Braga è inoltre vicinissima a ufficializzare l’arrivo di Joaozinho: il difensore del Beira Mar, questa stagione in prestito allo Sporting Lisbona, è pronto a firmare un quinquennale. Battuta la concorrenza del Bologna. A proposito di Sporting Lisbona: i biancoverdi hanno ingaggiato l’attaccante Sunnil Chhetri, indiano proveniente dal Mohun Bagan. Quasi certo invece l’addio di Stijn Schaars, che ha un contratto in scadenza nel giugno 2014. L’Estoril ha invece ufficializzato il rinnovo del contratto fino al 2016 per il ventiduenne attaccante Gerso Fernandes. Dopo aver parlato del quasi certo addio, direzione Porto, di André Leao, il Pacos Ferreira ha ceduto a titolo definitivo al Malaga il terzino sinistro Vitorino Antunes. Prenderà il suo posto il 19enne Paulo Loureiro, proveniente dal Boavista: il giovane ha firmato un contratto per un solo anno con opzione sul secondo.  Il Vitoria Guimaraes rischia di vedersi soffiato Amido Baldé, attaccante di origini africane autore di 9 reti questa stagione in campionato. Su di lui è forte l’interesse del Crystal Palace, neopromosso in Premier League. Probabile inoltre l’addio del difensore marocchino Issam El Adoua: secondo alcune indiscrezioni il Parma sarebbe a un passo dal giocatore. Chiudiamo con una notizia sull’Olhanense: al club, attualmente in vendita, potrebbe approdare Gianfranco Multineddu, ex direttore sportivo di Pescara, Tempio e Campobasso.

Matteo De Angelis

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending