Connect with us

Juventus

Calciomercato Juve, il Principino nel Principato: offerti 30 milioni

Pubblicato

|

Pogba_GC484183-e1352707685822Claudio Marchisio è nel mirino del Monaco: basterebbe dire “no, grazie” ed arrivederci a tempi migliori. Ma l’istinto lascia spazio alla ragione, e venissero confermate certe cifre, sia per la società che per il giocatore, rifiutare le avances “principesche” della squadra francese diverrebbe molto complicato. 30 milioni alla Juventus e 7 all’anno per l’azzurro, il doppio di quanto percepisce ad oggi. Numeri non confermati, repliche ufficiali non pervenute e sirene monegasche ancora spente: troppo silenzio e tanto rumore, qualcosa di vero c’è.

IL SACRIFICATO PER IL PREDESTINATO, TROPPO PER DIRE NO? – L’uomo qui sopra inquadrato è il motivo n.1 che spingerebbe la squadra bianconera a rinunciare ad un suo uomo cardine, decisivo in questi due anni nei titoli della Vecchia Signora e uomo della Juve in tutto e per tutto: cresciuto nelle giovanili, nato a Torino ed una vita dedicata ai colori della squadra del cuore in svariate dichiarazioni. Poi l’arrivo ingombrante di Pogba e l’offerta clamorosa del Monaco: anche fossero 25 e non 30 per il cartellino, 5 e non 7 al giocatore, parleremmo comunque di cifre quasi irrinunciabili, a meno di una scelta di vita e di cuore sempre meno comune ai giorni nostri. La consapevolezza dello spreco di aver fuori sempre uno fra Marchisio e Pogba, con in mano l’offerta giusta, farebbe vacillare una Juventus che mai ha pensato di privarsi del suo “Principino”. E chissà se lo stesso Marchisio non possa cominciare a temere del suo futuro in squadra con la figura di un 93′ tanto pressante alle spalle, misto alla voglia di fare una nuova esperienza e perchè no, andare a prendere un ingaggio quasi raddoppiato. Da non dimenticare la presenza di Ranieri quale allenatore: fu proprio il romano a lanciare a sorpresa fra i titolari bianconeri Claudio Marchisio nella stagione 2007/2008, ed egli l’azzurro deve tanto e potrebbe rientrare fra le riflessioni da fare a mente fredda.

Il cuore però dice Juve, e Conte dice Marchisio: la società lo reputa incedibile, finchè qualche sceicco non si sveglia la mattina con “strane intenzioni“. Un noto film di Carlo Verdone si intitolava “L’amore è eterno finchè dura…“: mai espressione fu tanto indovinata per questo nuovo clamoroso caso di calciomercato.

Orazio Rotunno

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending