Connect with us

Focus

Palermo, adesso servono certezze

Pubblicato

|

Rino Gattuso, prossimo allenatore del Palermo

Ormai il capitolo legato all’allenatore è praticamente chiuso, a meno di stravolgimenti clamorosi, la prossima guida tecnica sarà Rino Gattuso. Il presidente Zamparini ha puntato su di lui nella speranza possa ripetere quanto di buono fatto da giocatore e magari emulare personalità come Antonio Conte , ovvero allenatori con poca esperienza ma subito vincenti aiutati anche dalle loro esperienze da giocatori a livello professionistico.

E’ vero, alle volte nello sport, ma soprattutto nel calcio, l’esperienza aiuta a capire tutto meglio, a leggere un partita con occhi diversi ed attuare le mosse giuste, ma non è tutto, ci sono anche altri valori che ti permettono di essere un vincente e l’ex bandiera del Milan di vittorie ne sa qualcosa avendo vinto tutto quello che c’era da vincere. Arriva a Palermo carico e motivato di fare bene, per “Ringhio” è un occasione irripetibile e si spera che tutte queste motivazioni siano da traino per fare bene a Palermo.

ADESSO IL MERCATO – Con la vicenda allenatore conclusa, adesso la parte principale sarà pensare al mercato con criterio e razionalità ma soprattutto assecondando le richieste che il nuovo staff tecnico farà alla dirigenza. C’è da ricostruire una squadra in grado di vincere subito la B, puntando su quei giocatori che permettano un salto di qualità tecnico. La serie cadetta è dura, 42 partite non sono una passeggiata e si andrà su campi difficili dove strappare punti sarà un impresa ardua, ci vogliono attributi ma soprattutto spirito combattivo, ogni partita deve essere giocata come se fosse una battaglia all’ultimo sangue (sportivamente parlando).

Il duo Perinetti-Amoruso è già a lavoro per permettere tutto questo. I nomi sono tantissimi ma bisogna vedere su quali giocatori, attualmente presenti in rosa, contare. I tifosi sperano che il caposaldo su cui puntare sia il portiere Sorrentino, uno come lui farebbe la differenza in B e Gattuso lo sa tant’è che ha chiesto alla dirigenza di puntare sull’ex portiere del Chievo e su Barreto, che come centrocampista ricorda un po’ l’ex allenatore-giocatore del Sion. Per il resto servirà sicuramente un attaccante che abbia il goal facile, si parla di Ardemagni del Modena, ma c’è da battere la concorrenza di diverse squadre di A . Il calciomercato ancora non è cominciato e tutti i tifosi rosanero sperano di vedere davanti a loro un futuro di nuova a tinte rosa.

Azio Agnese
Twitter: @azio82

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending