Connect with us

Cronaca

Attentato Afghanistan: capitano bersaglieri morto a Farah

Pubblicato

|

l43-afghganistan-130525112043_medium

soldati in Afghanistan

Un attentato in Afghanistan avvenuto alle ore 10 e 30 qui in Italia, ha ucciso un nostro capitano del 3° Bersaglieri e ferito altri tre militari. L’esplosione è avvenuta nella zona di Farah come riportato dal sito internet del quotidiano torinese “La Stampa”.

I nostri connazionali sarebbero caduti in un imboscata nemica mentre stavano facendo ritorno alla base di appartenenza, dopo un’attività congiunta con i militari afghani. Questo si legge da una nota comunicata dello Stato Maggiore della Difesa, affermando che sono stati vittime di un attacco da parte di elementi ostili.

Non è ancora chiarissima la dinamica, una prima ipotesi parla di un uomo che in abiti civili, si sarebbe avvicinato con estrema facilità al convoglio e avrebbe lanciato da dietro una bomba a mano, approfittando di uno spiraglio creatosi nel pertugio dove era posizionato il mitragliere. La seconda invece, afferma che sempre un uomo sotto mentite spoglie, avrebbe con uno stratagemma indotto le forze italiane ad aprire il portello del lince, e quindi li avrebbe colpiti con la bomba a mano. Si tratterebbe dunque, secondo una fonte militare attendibile, se il tutto venisse confermato di una nuova tattica di attacco.

E’ arrivato puntuale il cordoglio del Presidente Giorgio Napolitano, che con profonda commozione per la tragica notizia appresa, si è detto vicino alle famiglie delle vittime dei morti in Afghanistan. Seguiranno aggiornamenti live.

Mirko Di Natale

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending