Connect with us

Football

La meglio gioventù della Serie A

Pubblicato

|

Domenico Berardi, espulso contro l'Inter.
Campionato primavera

Giovani di belle speranze

In tempi di fair play finanziario, investire con maggiore convinzione rispetto al passato sul settore giovanile è diventato un imperativo.

I club italiani stanno lavorando bene in questo senso, sfornando anno dopo anno elementi made in Italy in grado di fare la fortuna di Prandelli e la sua Nazionale.
Importante soprattutto l’evoluzione del campionato Primavera, cresciuto per visibilità e qualità espressa, affermandosi come vetrina credibile a livello internazionale cosi come il Torneo di Viareggio.

Il torneo ha messo in luce in questa stagione diversi talenti, alcuni dei quali hanno già avuto occasione di misurarsi con la massima serie e molti altri sono ormai pronti al grande salto.
Il Milan del futuro avrà tra i protagonisti Bryan Cristante e Andrea Petagna.
Cristante, sulla bocca di tutti da diversi anni, piace ad Allegri per intelligenza tattica e personalità mostrata, degna di un veterano, mentre Petagna, classe ’95 come il compagno, è una punta moderna che farà comodo ai rossoneri nei mesi in cui sarà assente Pazzini.
Per i due ci sono state finora poche occasioni in prima squadra, ma le opportunità aumenteranno nella prossima stagione.
La Roma potrà contare su Alessio Romagnoli, inserito da Zeman in prima squadra e autore di un gol al suo esordio in Serie A contro l’Udinese.
Il centrale di difesa è richiesto dalle principali big d’Europa, ma i giallorossi non intendono cederlo.

Restando in tema di difensori, meritano una citazione Nicola Murru e Dario Del Fabro, entrambi del Cagliari.
Murru, terzino sinistro, è ormai un titolare fisso della squadra sarda, dopo aver tolto il posto al più esperto Avelar, mentre Del Fabro ha avuto l’onore di sfidare in due occasioni la Juventus, in Coppa Italia e in campionato, tenendo a bada senza paura campioni come Vucinic e Matri.
La Lazio, che ieri si è qualificata per la finale scudetto Primavera, scommette su Luca Crecco, Cristiano Lombardi e Antonio Rozzi, protagonisti della cavalcata vincente a suon di gol e belle giocate, mentre il Napoli si culla Roberto Insigne, fratello di Lorenzo, tra i giocatori più richiesti in Serie B.
La serie cadetta è stata in questa stagione un palcoscenico importante per Gaetano Berardi, che ha contribuito con i suoi gol alla promozione nella massima serie del Sassuolo.
Juventus e Manchester United sono su di lui, ma l’attaccante vuole giocare almeno un’altra stagione in Emilia.

Antonio Casu

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending