Connect with us

Focus

Pescara, il nuovo tecnico entro sabato mattina

Pubblicato

|

Maurizio SarriAnalizziamo le vicende di un club appena retrocesso. Il Pescara, ed  altro che alla promozione nella massima serie c’è stata ad un passo: l’Empoli. In entrambi in casi c’è da sciogliere il nodo allenatori.

PESCARA – Gli abruzzesi sono ancora alla ricerca dell’allenatore: Zeman rappresenta la strada sicura, ma lo stesso Presidente Sebastiani ha affermato nei giorni scorsi che non è dato per scontato che il boemo sia il prossimo tecnico del Pescara, anche perché hanno incontrato altri tecnici tra cui Pasquale Marino: con il tecnico siciliano sembra che siano arrivati ai dettagli, dovrebbe essere infatti lui il prossimo tecnico del Delfino. Il Direttore Sportivo, Giorgio Repetto, intervistato dai colleghi di Tuttomercatoweb, ha fatto chiarezza sulla vicenda: “Siamo alle battute finali. Un paio di giorni e conoscerete il nome del nuovo allenatore. Quindi venerdì pomeriggio o al più tardi sabato mattina. D’altronde tutto dev’essere risolto almeno un paio di settimane prima della risoluzione delle comproprietà”. C’è il rischio però di restare un po’ indietro sul mercato perché molte altre squadre hanno già delineato i loro piani con gli allenatori: “Non siamo gli unici senza allenatore. Mancano due mesi all’inizio dell’attività agonistica, perciò il tempo c’è e non è che intendiamo fare 10mila operazioni di mercato. Per noi l’importante è avere un allenatore prima della risoluzione delle comproprietà, perché soprattutto con le sue indicazioni potremo muoverci di conseguenza”.

Per quanto riguarda le trattative di mercato, il Pescara sembra aver concluso la cessione del colombiano Juan Pablo Quintero al Genoa per 5 milioni per la comproprietà. C’è da risolvere anche il nodo legato a Christian Terlizzi: il difensore, classe 1979, ha terminato la scorsa stagione al Siena in prestito, ora tornerà al Pescara. Sicuramente non vi resterà. Alcune squadre di Serie B lo hanno richiesto.

EMPOLI – Maurizio Sarri e l’Empoli discuteranno del futuro del tecnico in un incontro che avverrà nei prossimi giorni. L’impressione è che l’artefice del miracolo empolese di questa stagione, rimarrà al suo posto, cosi come confermato dallo stesso tecnico, che ha analizzato anche la stagione ai microfoni di Radio Fiesole: La stagione è stata bella ma condannata dagli episodi nella gara decisiva: uno sfortunato per noi, perchè abbiamo sbagliato un gol che sembrava fatto, ed un’invenzione di Paulinho su una palla alta. Rimane l’amarezza di questi giorni anche se il cammino fatto è stato importante, gli obiettivi della società, che erano salvezza e valorizzazione dei giovani, sono stati centrati. Il Livorno non ha meritato di vincere la gara contro di noi ma ha strameritato il salto di categoria per la grandissima stagione che ha fatto. L’anno prossimo gli obiettivi dell’Empoli non cambieranno, salvezza e lancio dei giovani, come quest’anno siamo riusciti con Saponara, Regini o Tonelli. Impensabile che l’Empoli mi chiami per discutere del mio rinnovo di contratto e mi proponga un programma che preveda il salto di categoria. Ci sentiremo con il d.s. giovedì mattina per fissare un appuntamento che prevedera’ credo anche la presenza del presidente”.

Massimiliano di Cesare

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending