Connect with us

Focus

Calcio a 5, finale scudetto: Marca-Luparense 5-3 in gara-2

Pubblicato

|

I giocatori della Marca festeggiano il successo in gara-2

I giocatori della Marca festeggiano il successo in gara-2

Trionfa ancora la Marca: i bianconeri superano 5-3 la Luparense e vedono a un passo la vittoria dello scudetto. Dopo il successo per 2-3 di venerdì scorso in gara-1 a Bassano del Grappa, la Marca si ripete anche questa sera alla Zoppas Arena di Conegliano e si porta sul 2-0 nella serie. Tra appena due giorni, venerdì 7 giugno, è in programma gara-3: in caso di vittoria la Marca sarebbe la squadra campione d’Italia 2012/13.

IL PRIMO TEMPO – Formazione tipo da una parte e dall’altra al momento del fischio d’inizio della sfida: la Marca schiera Miraglia tra i pali, con Borja Blanco, Nora, Bertoni e Jonas in mezzo al campo; Luparense con Pedotti, Honorio, Merlim e Canal a proteggere l’estremo difensore Putano. Pronti-via e la gara è già spettacolo: Borja Blanco, capocannoniere della Marca in questa stagione, si fa perdonare la sfortunata autorete in gara-1 e porta in vantaggio i padroni di casa dopo appena 1’30’’ direttamente su calcio di punizione. Passano solo dieci secondi e la Luparense trova il pari: Merlim appoggia per Canal, il brasiliano controlla di suola e con una puntata da posizione defilata insacca la palla all’incrocio dei pali. Gli ospiti però, nonostante il gol dell’1-1, subiscono a più riprese le iniziative della Marca: ne fanno le spese Pedotti, Caputo e Putano, tutti e tre ammoniti dal direttore di gara. E, al nono minuto, i bianconeri si portano nuovamente in vantaggio grazie alla rete di Jonas, già castigatore della Luparense lo scorso venerdì in gara-1. I “Lupi” accusano il colpo e al 15’55’’ subiscono anche la rete del 3-1: Duarte ruba palla a metà campo, si invola verso la porta avversaria e con un destro potente infila la palla sotto le gambe di Putano. Sotto di due reti la Luparense si riversa in attacco, costringendo i padroni di casa nella propria metà campo. L’assalto ospite però non produce risultati: l’occasione più pericolosa è di Canal, ma il destro del brasiliano si stampa sulla traversa.

IL SECONDO TEMPO – Nella ripresa parte subito forte la Luparense: Canal colpisce il palo sugli sviluppi di una rimessa laterale, ma Rogerio è ben piazzato e sotto misura accorcia le distanze. I campioni d’Italia in carica tornano così in partita dopo appena 1’41’’. La Luparense però fa e disfa: al 5’ infatti la Marca si porta nuovamente sul doppio vantaggio, con Duarte che si gira bene dal limite dell’area e con un destro secco beffa Putano e realizza la sua personale doppietta. Gli ospiti ci provano in ogni maniera: Honorio e Merlim non inquadrano la porta, Canal e Rogerio sbattono su un Miraglia in formato super. La Marca lascia il pallino del gioco alla Luparense, ben consapevole che un eventuale successo proietterebbe i bianconeri a un passo dalla vittoria del secondo scudetto della loro storia. Il tempo passa, il risultato non cambia. Mister Fulvio Colini tenta allora il tutto per tutto, facendo uscire Putano e schierando Pedotti come quinto giocatore di movimento. La gara sembra però davvero stregata per la Luparense: Canal colpisce il suo terzo legno di giornata, poi è ancora il palo a fermare il destro a botta sicura di Pedotti. A tre minuti dal termine del match la Luparense rientra però in gara: Canal prova il tiro di sinistro, la palla carambola tra la difesa della Marca e alla fine si spegne in fondo al sacco. Come spesso accade però nel calcio a 5, il portiere di movimento può rivelarsi un’arma a doppio taglio: a un minuto dal termine la Luparense sbaglia un fraseggio, Follador recupera palla e dalla propria area di rigore esplode il destro che mette la parola fine sul match. La Marca batte 5-3 la Luparense e ora può davvero sognare: la vittoria del tricolore è a un passo.

TRE MATCH POINT – La strada per il trionfo infatti è davvero in discesa: già venerdì prossimo, alle ore 20:30, le due squadre si affronteranno nuovamente alla Zoppas Arena di Conegliano in gara-3. In caso di successo la Marca sarebbe la squadra campione d’Italia 2012/13. Qualora dovesse invece avere la meglio la Luparense si dovrebbe disputare gara-4 ed, eventualmente, anche la “bella” in gara-5. Le ultime due sfide però si disputeranno al PalaInfoplus di Bassano del Grappa, casa della Luparense. Ecco perché la Marca vuole subito mettere la parola fine sulla serie, sperando di festeggiare tra soli due giorni la vittoria del tricolore davanti al proprio pubblico.

Matteo De Angelis

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending