Connect with us

Football

Europeo Under 21, Italia-Inghilterra: formazioni ufficiali e ultime notizie

Pubblicato

|

Under 21 Italia

Al Netanya Municipal Stadium, ore 18 italiane (le 19 in Israele) con l’incontro tra Israele e Norvegia (nello stesso raggruppamento dell’Italia) avrà inizio la diciannovesima edizione del torneo più importante giovanile a livello europeo, fucina di tantissimi talenti che si metteranno in mostra agli occhi dei più importanti Direttori Sportivi. Occhi puntati sulla Spagna detentrice del trofeo, ma anche a Germania ed Inghilterra, mai come quest’anno agguerrite per la vittoria finale.

VINCIAMO QUESTO EUROPEO – Dopo aver vinto agevolmente il nostro girone di qualificazione ed il successivo play-off contro i pari età della Svezia, la formazione guidata dall’allenatore Devis Mangia era stata inserita in terza fascia nella composizione dei gironi. Fortunatamente evitato il “girone della muerte” con Spagna, Russia, Olanda e Germania, agli azzurrini è toccato pescare i padroni di casa dell’Israele, la Norvegia e la temibile Inghilterra, che affronteremo questa sera. Mai come quest’anno però, la spedizione che prenderà parte all’europeo si preannuncia ricca di talenti, alcuni tra i quali hanno già provato l’ebrezza di esordire tra i più grandi. Le nostre speranze saranno dunque riposte in giocatori dal futuro assicurato come Marco Verratti del PSG, Lorenzo Insigne del Napoli, Mattia Destro della Roma e Riccardo Saponara neo acquisto del Milan; ma non prendere in considerazione calciatori del calibro di Leali (considerato l’erede di Buffon), Regini, Sansone (ha segnato a Juventus, Milan ed Inter in campionato), Borini e Gabbiadini sarebbe davvero un grosso errore. D’altro canto, visti i successi non brillanti degli scorsi europei, tutte le speranze sono riposte in questi giocatori che, mai come quest’anno, hanno dimostrato tutto il loro valore nei loro club di appartenenza.

Gli inglesi si presentano come difesa meno battuta tra tutte le nazionali (3 gol presi in 10 incontri ufficiali), con uno score di 9 match vinti ed 1 perso nelle qualificazioni comprensive di play-off. Il tecnico Stuart Pierce è tra i più esperti della categoria, in quanto può vantare un curriculum molto ricco, condito da 3 partecipazioni a questa manifestazione, avendo preso parte come tecnico della Gran Bretagna alle scorse Olimpiadi ed infine essendo stato il selezionatore per qualche partita della nazionale inglese maggiore, oltre ad aver allenato, senza dimenticarcene, il Manchester City pre-sceicchi nel biennio tra il 2005 ed il 2007. Una rosa temibile quella degli inglesi, che può contare sui due giocatori del Liverpool ammirati già in Europa League (Jordan Henderson e Jonjo Shelvey), al difensore Craig Dawson del Tottenham, all’attaccante molto promettente Nathan Delfouneso dell’Aston Villa, oltre che alla punta di diamante di tutta la rosa, quel Wilfred Zaha già di proprietà del Manchester United, che ha trascinato il Crystal Palace ad una promozione storica in Premier League.

A Bloomfield, l’Italia si affiderà al classico 4-4-2 con Bardi in porta, difesa formata da Donati, Bianchetti, Caldirola e Biraghi, a centrocampo Marrone e Verratti a dettare i tempi, per gli inserimenti sulla fascia di Florenzi ed Insigne, mentre in attacco spazio a Borini ed Immobile. L’Inghilterra invece si schiererà con il 4-2-3-1 solito, Butland difenderà i pali, Smith, Caulker, Dawson e Robinson a proteggere dagli attacchi avversari, in mediana Lowe ed Henderson, sugli esterni Shelvey e Deufolneso, con Zaha trequartista che assisterà l’unica punta Sordell. Diretta dalle ore 20 e 30 su Rai Tre, arbitrerà il francese Gautier.

Mirko Di Natale

 

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending