Connect with us

Focus

Bari, Torrente lascia la panchina

Pubblicato

|

Vincenzo Torrente

Vincenzo Torrente lascia definitivamente la panchina del Bari. Non è certo questa la novità visto che si sapeva già da molto. Quel che stupisce sono le modalità con cui questo è avvenuto: il tecnico parla di un tranello che gli è stato teso dalla cordata che vorrebbe rilevare il Bari, capeggiata da Paolo Montemurro. Ecco le parole del di Vincenzo Torrente: Lascio Bari e il Bari. Sono deluso. Mi hanno teso un tranello. Montemurro voleva conoscermi. Mi ha invitato a prendere un aperitivo. Doveva essere un incontro riservato anche per non creare facili strumentalizzazioni. Mi sono invece ritrovato a tavola con un giornalista. Montemurro mi ha parlato dei suoi progetti per il rilancio della società, ma non c’è stata nessuna proposta. E’ convinto che i Matarrese siano ormai alle strette. Domani (oggi, ndr) deciderò il mio futuro. Ma a Bari non rimango. Non ci sono le premesse per continuare il lavoro iniziato due anni fa con Angelozzi. Mi congedo dalla società in pieno accordo con tutti quanti. Ma a me piace provare a vincere e ho capito che questo mio desiderio non sarebbe stato esaudito. E’ un mese che non sento i Matarrese”.

Per il futuro, Torrente avrebbe avuto un contatto con Gigi Simoni, Direttore dell’Area Tecnica della Cremonese, che vorrebbe ricreare con lui l’accoppiata vincente che portò il Gubbio dalla Lega Pro alla storica promozione in Serie B. Un timido contatto c’è stato anche con la Reggina, ma la pista grigio rossa sembra la più fattibile.

Anche in casa Padova si è alle prese con le trattative per il passaggio delle quote, ma i bianco scudati continuano ugualmente le trattative di mercato. Al momento sono tre quelle più importanti, e riguardano De Vitis, Rispoli e Ze Eduardo. Per quanto riguarda il primo, De Vitis, cambierà sicuramente casacca visto che in questa stagione è stato utilizzato poco da entrambi i tecnici che si sono succeduti: ha mercato in Serie B. Rispoli, invece, dovrebbe essere ricattato dal Padova per la somma di 500mila euro. Infine, Ze Eduardo ha molte richieste dalla Serie A.

Sul fronte societario il patron Cestaro è alla ricerca di un nuovo Direttore Sportivo, visto il posto vacante lasciato da Luca Baraldi. Al momento le candidature sono due: Alessio Secco, attuale Ds del Modena, e Pasquale Sensibile.

Massimiliano di Cesare

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending