Connect with us

Juventus

Calciomercato Juventus: Jovetic parte solo per soldi, torna in auge Tevez

Pubblicato

|

Carlos Tévez, match winner al Villa Park

L’affare Jovetic si complica. Dopo l’incontro tra il procuratore del montenegrino, Ramadani , e la dirigenza viola, è emerso un importante dato: la Fiorentina è disposta a cedere il giocatore, ma solo in cambio di contanti.

LA STRATEGIA BIANCONERA – Servono dunque tutti i 30 mln della presunta clausola inserita nel contratto del numero 8 viola. Soldi che Marotta e Paratici non hanno intenzione di spendere. Il dg bianconero, in un’intervista a Sky Sport, avrebbe negato l’inizio di una trattativa vera e propria, sostenendo di non aver ancora parlato con alcun dirigente della Fiorentina. Fatto sta che la cifra chiesta da Andrea Della Valle è sicuramente fuori portata al momento per le casse juventine. O meglio, fuori portata se si vuole investire anche su un altro attaccante, cosa su cui Antonio Conte non transige.

L’idea di Marotta è sempre quella di ridurre la parte cash con l’inserimento di contropartite – da Quagliarella a Marrone, passando per Matri, Isla e Giovinco. La trattativa sembra andare quindi per le lunghe . C’è da trovare un accordo non solo sulla parte liquida, ma anche sul valore di mercato dei calciatori proposti alla Viola. L’ultima offerta bianconera è ferma a 18 mln più il cartellino di Marrone. Proposta rispedita prontamente al mittente. Negli ultimi giorni è trapelata inoltre una presunta offerta del Chelsea di Mourinho, che avrebbe proposto ben 28 mln di euro ai Della Valle. Più che un’ offerta reale, ai bene informati sembra una manovra per mettere sotto pressione la Juventus. Il tutto dipenderà quindi dalla volontà del giocatore che dovrà inevitabilmente rendere chiara la sua volontà di approdare in bianconero, vincendo quindi le resistenze della dirigenza della Fiorentina.

AFFARE TEVEZ, INCONTRO LA PROSSIMA SETTIMANA – Viste le difficoltà incontrate sulla pista che porta a Jovetic, la Juventus tiene in caldo quella che porta a Carlos Tevez. Nella prossima settimana è previsto un incontro con i rappresentanti del calciatore argentino. Rispetto al montenegrino e allo stesso Higuain, l’ Apache ha un cartellino più abbordabile vista la scadenza fra un anno del suo contratto e per l’età non più giovanissima – 29 anni-. Il vero scoglio da superare è l’ingaggio. Attualmente l’argentino viaggia su cifre molto elevate, 6 mln di base che con i bonus arrivano a 8. Per di più ci sarebbe anche il Monaco, nuova mina vagante, che con i suoi milioni starebbe tentando Tevez, il quale ha già espresso parere positivo ad un trasferimento nel Principato. Con Falcao formerebbe una coppia d’attacco stellare oltre a garantirsi un ingaggio faraonico alla soglia dei trent’anni. La Juventus non potrebbe far altro che ingolosirlo con la possibilità di essere ancora protagonista in Europa oltre che in un campionato che, per ora, ha più fascino della Ligue 1.

Antonio Foccillo

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending