Redazione
No Comments

Totti non esclude un addio dalla capitale

Rimpianti e aneddoti per il capitano giallorosso che si racconta a 'France Football' e svela: “Da giovane stavo firmando per la Sampdoria”.

Totti non esclude un addio dalla capitale
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Francesco Totti, capitano e bandiera della RomaUn capitano ferito, deluso e amareggiato. Questo è lo stato d’animo del capitano della Roma, Francesco Totti, che si racconta a ‘France Football’, prima del ko in finale di Coppa Italia contro i rivali della Lazio.

A proposito dei cugini, dribbla le domande, e afferma: “La Lazio è niente per me” – poi inizia il suo viaggio nel passato, lasciando trasparire qualche rimpianto di troppo in merito ad alcuni rifiuti che lui stesso inflisse a grandi club europei – Avessi accettato l’offerta del Real Madrid avrei vinto molto di più, anche a livello personale. Potevo ambire al pallone d’oro e alla Champions.

Ma allo stesso tempo ‘er pupone’ non sembra essersi pentito così tanto delle sue scelte. E’ lui stesso ad affermarlo: Sono felice di aver fatto quello che ho fatto, qui a Roma. Non me ne pento”. Poi confida un curioso particolare: Agli esordi, stavo per firmare con la Sampdoria. Poi dopo avermi visto all’opera in alcune partite il presidente Sensi bloccò tutto”.

Infine, un occhio al mercato. Il giocatore giallorosso infatti non esclude una possibile separazione dalla Roma in futuro: “Ho ancora mercato. Non escludo che in futuro io possa andare all’estero”. Frase probabilmente dettata dal momento ‘no’ della Roma, reduce da un’annata ricca di delusioni, ma, i tifosi giallorossi, comunque non la prenderanno bene.

Jacopo D’Antuono

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *