Sebastian Mongelli
No Comments

Calciomercato Lazio, il futuro di Petkovic ed Hernanes

Lotito dichiara: "La squadra verrà rinforzata"

Calciomercato Lazio, il futuro di Petkovic ed Hernanes
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Vladimir Petkovic, allenatore della LazioDopo aver conquistato la Coppa Italia che ha fatto entrare la Lazio nella storia del calcio italiano, è ora di pensare al futuro della squadra. Diversi sono i nodi da sciogliere, e diverse sono le richieste e gli interessamenti da parte di grandi club per più componenti della rosa baincoceleste, tecnico compreso.

FUTURO BIANCOCELESTE – Dopo un solo anno alla Lazio, Vladimir Petkovic scrive una pagina importante della storia biancoceleste conquistando la Coppa Italia. Il tecnico bosniaco è stato una vera e propria scoperta del duo Lotito-Tare, che l’hanno portato a Roma quando era un tecnico semi-sconosciuto, mentre ora Petkovic è richiesto o comunque seguito da grandi club europei. Vlado fa il resoconto della stagione e parla del suo futuro ai microfoni di Lazio Style Radio: “Dare valutazioni è azzardato perchè si deve vedere lo svolgimento della stagione. Io sono molto soddisfatto, non sono mai contento al 100% e tento sempre di migliorare. Io non chiedo nulla, posso dare la mio opinione, c’è tempo adesso per diventare veramente forti. Non c’è nessun dubbio per il prossimo anno. Ho un contratto di due anni, adesso pianificheremo insieme il lavoro e sono sicuro che il prossimo anno ci sarò. C’è bisogno di tutti, abbiamo visto come è facile perdere giocatori per infortunio e dobbiamo essere preparati“.

Lotito sicuramente cercherà di prolungare il matrimonio con Petkovic, perchè è un tecnico con delle qualità difficili da trovare in altri allenatori presenti sul mercato. Importante sarà però presentare al tecnico baincoceleste un progetto tale da convincerlo di restare a Roma e cercare di migliorare di stagione in stagione.

E IL PROFETA? – La Lazio, come ripetuto più volte da Lotito, non ha mai messo in vendita Hernanes. Soltanto un’offerta indecente potrebbe far vacillare la dirigenza biancoceleste, e tale offerta deve comunque essere superiore ai 25 milioni di euro altrimenti Lotito non si siederebbe neanche al tavolo a parlarne. Il profeta è legato alla Lazio fino al 2015, e durante i festeggiamenti profetizza: “E’ il giorno più bello della mia carriera, spero di vincere altri trofei con questa maglia, ho un contratto fino al 2015 e resto qui“. Futuro biancoceleste quindi per lui, anche se non si avrà mai la certezza al 100%.

La Lazio però come detto da Lotito vuole continuare a crescere: “La squadra verrà rinforzata perché dovrà essere ancora più competitiva anche in Europa. E’ un impegno che la società si assume, parteciperemo all’Europa League e dovremo avere una rosa all’altezza”. Ma se si vuole crescere non bisogna privarsi dei big della squadra ma affiancargli altra gente valida in grado di far fare il salto di qualità alla Lazio, altrimenti sarebbe tutto inutile. Vendere Hernanes significa sostituirlo con qualche scommessa che molto difficilmente riuscirà a colmare il vuoto lasciato dal profeta, e i numeri parlano chiaro: 132 partite, 37 gol e moltissimi assist.

A luglio arriverà il giovane attaccante colombiano Perea, chissà se la dirigenza biancoceleste abbia pianificato di chiudere dei colpi in entrata prima dell’inizio del ritiro estivo in modo da dare a Petkovic la squadra che dovrà gestire per tutta la stagione.

Sebastiano Mongelli

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *