Redazione
No Comments

F1, pagelle Gp Montecarlo: Mercedes in evidenza, Sutil arrembante

Mercedes, Rosberg e Sutil in evidenza, deludono le Ferrari

F1, pagelle Gp Montecarlo: Mercedes in evidenza, Sutil arrembante
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

La gara più glamour del campionato ci regala sempre grandi emozioni e quest’anno anche possibili novità per il prosieguo della lotta al titolo iridato, se le Mercedes si confermeranno i suoi due piloti entrerebbero di diritto nel novero dei pretendenti al titolo.

Mercedes voto 9 – Ormai è chiaro che la scuderia tedesca, dopo quattro pole consecutive, è la dominatrice delle qualifiche ma a Montecarlo  è stata in grado finalmente di trasformare la pole position in vittoria. I discussi test con Pirelli hanno sicuramento inciso ma le frecce d’argento sono state brave a raccoglierne i frutti.

Sutil voto 8 – La Force India oggi è apparsa in gran forma ma Sutil aveva una marcia in più. Non è la prima volta che il tedesco sfodera una grande prestazione tra i guard-rail di Montecarlo, nell’edizione di quest’anno si distingue per i sorpassi e per la calma che lo mantiene lucido nonostante le tante safety car.

Rosberg voto 7 – Si sta conquistando sul campo i gradi di capo squadra, l’arrivo in inverno di Hamilton sembrava relegarlo al ruolo di gregario di lusso invece il tedesco non solo ha tenuto testa al compagno di squadra ma spesso è risultato più veloce in gara. La vittoria di ieri è il giusto premio per un week-end condotto senza errori sul tracciato più difficile.

411958_6626_big_2013-F1-Montecarlo-Nico-Rosberg-Mercedes-Libere-2

Perez voto 6,5 – Il messicano della McLaren è stato uno dei protagonisti della gara, si fa notare per l’aggressività e per i sorpassi. Discutibile la sua tattica: attacca l’avversario per costringerlo ad allargarsi o tagliare la chicane per farlo passare. La sua tattica paga finché non incontra Raikkonen: il finlandese non fa una piega, mantiene la traiettoria e Perez, dopo aver rischiato troppo, è costretto al ritiro.

Raikkonen voto 6,5 – Il pilota Lotus non si distingue per gran parte del gran premio, chiaramente il suo obiettivo era mantenere la posizione arrivando al traguardo evitando rischi. Quando si scontra con Perez, a pochi giri dal termine, è però costretto a fermarsi ai box e rientrare 14°, la gara sembra vanificata ma il finlandese riesce a fare ben quattro sorpassi in pochi giri e chiudere al decimo posto.

Alonso voto 5 – La Ferrari oggi non era molto veloce ma si sa che a Montecarlo la differenza la fa il pilota e il campione asturiano oggi è stato al di sotto delle aspettative. Arrendevole nel capitolare agli attacchi altrui, sembra preoccupato di chiudere la gara evitando qualsiasi rischio: se non fosse per il contatto Perez-Raikkonen sarebbe arrivato addirittura nono, non che il settimo posto finale sia lusinghiero.

Massa voto 4 – Sabato si preclude la possibilità di partecipare alle qualifiche andando a sbattere nelle prove libere e la domenica fa il bis. Stesso errore, stessa curva, stesso risultato: macchina distrutta e ritiro mentre lottava nelle retrovie per un’improbabile rimonta.

Grosjean voto 2 – Il francese continua a combinare disastri. Sabato mattina va a sbattere, dopo aver costretto i suoi meccanici ad un lavoro extra per metterlo in grado di partecipare alle qualifiche si fa eliminare in Q2, in gara mentre lotta per la parte bassa della classifica tampona l’incolpevole Ricciardo, costringendo al ritiro se stesso e la Toro Rosso dell’australiano. I men che mediocri risultati del francese sono ancora più gravi se si pensa che il suo compagno di squadra, con la stessa macchia, lotta per il vertice del mondiale. Non è un caso la presenza di numerosi rumors che vogliono la Lotus intenzionata a sostituire Grosjean già nelle prossime gare.

Giulio Figlia

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *