Antonio Fioretto
No Comments

Giro d’Italia, Cavendish vince l’ultima tappa

Cavendish vince la tappa, Nibali il Giro, splendidi gli omaggi a Garzelli e la festa del team Astana

Giro d’Italia, Cavendish vince l’ultima tappa
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Il logo del Giro d'Italia 2013

Il logo del Giro d’Italia 2013

La ventunesima e ultima tappa del Giro d’Italia 2013 è stata degna dell’ avvincente corsa rosa di quest’ anno. La frazione, da Riese Pio X a Brescia lunga 197 km, è stata a tutti gli effetti una gara vera e non una semplice passeggiata, come pensavano i più. Tuttavia, si è trattato di una giornata di festa vera, col brindisi in corsa tra Nibali e i suoi compagni del team Astana. La vittoria finale è andata a Mark Cavendish che, con una volata pazzesca dimostra ancora di essere imbattibile.

EPILOGO – Così, nel giorno dell’addio alle due ruote di Stefano Garzelli (splendido l’omaggio del gruppo, che gli regala una passerella solitaria nel circuito finale di Brescia), Vincenzo Nibali mette sulla carta ciò che era oramai già sottoscritto da tempo nelle menti di tutti i tifosi della corsa rosa. Il siciliano vince il suo primo Giro d’Italia. La maglia azzurra di miglior scalatore va a Pirazzi, quella bianca di miglior giovane a Betancourt e quella rossa (a punti) a Mark Cavendish. La Maglia Rosa, da parte sua, non correrà il Tour. Ma si proietta verso un 2014 pieno di prospettive esaltanti. Nibali può davvero giocarsela con Froome e Contador e potrebbe diventare il secondo italiano della storia (dopo Felice Gimondi) a vincere, in carriera,  tutti e tre i grandi giri.

ORDINE D’ARRIVO

1. Cavendish

2. Modolo

3. Viviani

4. Nizzolo

5. Mezgec

CLASSIFICA GENERALE FINALE

1. Nibali

2. Uran

3. Evans

4. Scarponi

5. Betancourt

6. Niemec

7. Majka

8. Intxausti

9. Santambrogio

10. Pozzovivo

Antonio Fioretto

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *