Antonio Fioretto
No Comments

CanNibali: la Maglia Rosa trionfa sulle Tre Cime di Lavaredo. E’ suo il Giro d’Italia 2013

Al Giro d'Italia, il fuoriclasse dell'Astana è il primo ad attaccare. Stacca tutti e sotto la neve vince da padrone assoluto

CanNibali: la Maglia Rosa trionfa sulle Tre Cime di Lavaredo. E’ suo il Giro d’Italia 2013
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Vincenzo Nibali

Vincenzo Nibali

Dopo l’annullamento della 19/a tappa, quella storica del Gavia e dello Stelvio, riparte il Giro d’Italia e lo fa con una tappa pazzesca, la tappa numero 20, da Silandro alle Tre Cime di Lavaredo. Ancora una volta, il finale di tappa è stato colpito da una bufera di neve, rendendo questo Giro sempre più epico e i girini sempre più stoici.

CRONACA DI UN TAPPONE Il primo a rompere gli indugi, ai -3 km dal traguardo, è stato proprio Vincenzo Nibali, la maglia rosa e leader assoluto della corsa. Uno strappo devastante, che ha spaccato il gruppo facendo una selezione importantissima. Pian piano il cannibale dell’ Astana è andato a recuperare tutti i fuggitivi (Kiserlovski, Capecchi). Inizialmente Uran e Betancourt gli restano a ruota, ma ai -2 dall’arrivo Nibali è straordinario: altro scatto e avversari al tappeto. Tutti gli uomini di classifica si arrendono, con Scarponi e Evans che sprofondano a distacchi importanti. Un’azione straordinaria, senza mai voltarsi, quella di Nibali che taglia la neve e il freddo, con la voglia matta di dimostrare ancora una volta la sua superiorità.

Pioggia, neve e gelo nulla hanno potuto contro Nibali e i suoi inseguitori, principalmente Duarte, Uran e Betancourt, con Evans e Scarponi ancora più staccati. Vincenzo Nibali alza le braccia al cielo, un siciliano sotto la neve, vincendo la sua seconda tappa in questo Giro e il Giro stesso da padrone incontrastato.

ORDINE D’ARRIVO

1. Nibali
2. Duarte
3. Uran
4. Betancourt
5. Aru
6. Pellizzotti
7. Pozzovivo
8. Caruso
9. Atapuma
10. Majka

CLASSIFICA GENERALE

1. Nibali
2. Uran
3. Evans
4. Scarponi
5. Betancourt
6. Niemec

Antonio Fioretto

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *