Redazione
No Comments

Calciomercato Catania, via Gasparin: benvenuto Pablo Cosentino

Rescissione consensuale tra Gasparin e Pulvirenti, pronto ad abbracciare il neo vice presidente Pablo Cosentino, vecchia conoscenza del Catania

Calciomercato Catania, via Gasparin: benvenuto Pablo Cosentino
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
cosentino-gasparin

Il neo vice-presidente del Catania

Cambi in società per il Catania: Artefice insieme al presidente Pulvirenti di quest’annata da record, Sergio Gasparin non sarà più l’AD del club rossoazzurro.  Risoluzione consensuale e reciproca stima ed apprezzamento tra i due protagonisti del sogno Europa del Catania che, dalla giornata di ieri, hanno deciso di dividere le strade di percorrenza. Gasparin è al bivio, deve decidere dove accasarsi ora: nelle scorse settimane si sono fatte sempre più forti ed insistenti le voci degli interessamenti di Padova e Genoa, con il grifone leggermente in vantaggio sui veneti. Dovunque vada, l’ex Amministratore Delegato degli etnei sa che dovrà ripartire da zero, in due società che, nella stagione volta al termine, hanno dovuto affrontare situazioni poco piacevoli.

COSENTINO: CATANIA PRONTA A BALLARE IL TANGO – Ed è proprio cosi: la città etnea, dal punto di vista sportivo, è pronta a scendere nelle sale di ballo per cominciare a ballare il già conosciuto tango argentino.

Alla corte di Pulvirenti infatti arriva Pablo Cosentino, neo vice-presidente del club siciliano. Cosentino non è nuovo negli ambienti rossoazzurri ne’ tantomeno al presidente degli etnei, con il quale negli scorsi anni ha messo in piedi trattative di non poco conto. Infatti, per chi non lo conoscesse, Pablo  Cosentino, nato a Buenos Aires, è stato fino a qualche giorno fa un agente Fifa: utilizziamo il passato prossimo perché sarà costretto ad abdicare per la posizione  rivestita a Catania. Insieme ad un’ex AD catanese, Pietro Lo Monaco, è stato fautore dell’argentinizzazione del calcio rossoazzurro con l’arrivo tra gli altri di Silvestre, Castro e Barrientos, nonché anche del successore di Alejandro Gomez, Leto.

La scommessa più grande in assoluto è stato il giovane Barrientos, rilanciato in Italia dopo un grave infortunio. Se quello visto finora è stato un Catania divertente e “albiceleste”, con l’arrivo di Cosentino probabilmente la società etnea per la prossima stagione adotterà direttamente la maglia della nazionale argentina, con un vice-presidente grande intenditore e scopritore di talenti. Vedremo se continuerà il trend sudamericano del Catania o se sarà solo tutto fumo e niente arrosto.

Luca Bucceri

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *