Davide Luciani

Calciomercato Verona, Mandorlini rimane in bilico: spuntano Mangia e Sannino

Calciomercato Verona, Mandorlini rimane in bilico: spuntano Mangia e Sannino
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Il tecnico della promozione potrebbe non rimanere sulla panchina scaligera. Setti e Sogliano valutano altre soluzioni.

Andrea MandorliniIl futuro di Andrea Mandorlini continua a tenere banco a Verona. A due giorni dalla promozione della squadra scaligera nella massima serie, il destino del tecnico ravennate è tutt’ora in discussione. Dipendesse da lui, Mandorlini si sarebbe già confermato. In città è un idolo dopo aver centrato due promozioni in tre anni. Come lui stesso ricorda “Ho preso l’Hellas al quart’ultimo posto nel girone di Lega Pro, tre anni fa, e l’ho portato in serie A”.

PROBLEMA COMPORTAMENTALE
Il problema non sono i risultati, ma l’atteggiamento. Alcune uscite del tecnico di quest’anno contro tifoserie e squadre avversarie (che gli sono costate multe e squalifiche) non sono piaciute alla società che , a un certo punto, quando sembrava che la promozione diretta stesse sfumando, ha pensato anche di cacciare Mandorlini, reo di creare troppa tensione attorno alla squadra. Alla fine ha prevalso la volontà di proseguire il cammino insieme ed è arrivata la promozione in A. Nonostante ciò, il presidente Setti ha dei dubbi sulla tenuta di Mandorlini in serie A e ha infatti dichiarato: “Mandorlini ci ha messo tanto in questa promozione. E’ un grandissimo tecnico con grandissima voglia ma vogliamo confrontarci per vedere se abbiamo lo stesso modo di ragionare su determinate cose. La serie A è diversa dalla serie B. Dobbiamo capire se le idee sono comuni a tutti”.

ALTERNATIVE
Il presidente si è preso dai 7 ai 10 giorni per decidere il da farsi, preferendo ragionare con calma e valutare le alternative con il ds Sogliano. Proprio quest’ultimo, sta lavorando per portare a Verona uno tra Mangia e Sannino, suoi tecnici sia a Varese che a Palermo. Per il primo bisognerà parlare con la Federazione, mentre per l’attuale tecnico del Palermo, sarà decisivo lo sviluppo del suo incontro con Zamparini.Se uno dei due riuscisse a liberarsi, il destino di Mandorlini sarebbe segnato. I suoi rapporti con Sogliano, infatti, sono tutt’altro che buoni e il ds spinge per dare una sterzata alla guida tecnica della squadra.

ARRIVA EBAGUA
Il destino di Mandorlini rimane quindi in bilico. Nel frattempo la società scaligera ha già piazzato il primo colpo di mercato: si tratta dell’attaccante Giulio Ebagua, guarda caso, un altro che viene da Varese. Tra qualche giorno ne sapremo di più. Quello che è certo e che, dopo essere tornato in A dopo 11 anni, il Verona farà di tutto per rimanerci, anche a costo di rompere i ponti con l’allenatore che della doppia promozione.

Davide Luciani

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *