Sebastian Mongelli
No Comments

Le pagelle di Cagliari-Lazio 1-0: Nainggolan strepitoso, flop biancoceleste

Le pagelle di Cagliari-Lazio 1-0: Nainggolan strepitoso, flop biancoceleste
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Ieri sera in quel di Trieste, il Cagliari batte di misura una Lazio spenta e con la testa altrove grazie al gol di Dessena. Ecco le pagelle dei protagonisti del match.

CAGLIARI

AVRAMOV 6,5 – Sostituisce degnamente Agazzi, evitando in un paio d’occasioni il vantaggio avversario.

DESSENA 6,5 – Il compito del centrocampista reinventato terzino destro, era quello di fermare Lulic. Il compito è stato portato a termine, ma non contento sigla il gol che stende al tappeto la Lazio.

ROSSETTINI 6,5 – Un’ottima stagione per l’ex Siena, che la conclude al meglio riuscendo col suo partner di difesa a non concedere palloni giocabili a Klose e Kozak.

ASTORI 6,5 – Con Rossettini bloccano i due attaccanti avversari senza non troppi problemi. Quest’estate sarà difficile trattenerlo, tutte le big del campionato italiano sono interessate al gioiellino di Cellino.

AVELAR 6 – Colpisce la traversa nel finale di primo tempo. Non svolge una gara impeccabile, ma quanto basta per non stravolgere una buona annata.

ERIKSSON 6 – Sorpresa dell’undici di Pulga, non fa rimpiangere il tecnico che ha puntato su di lui. Grande partita di sostanza e sacrificio.

CONTI 6 – Una diga a metà campo. Dai suoi piedi partono la maggior parte delle ripartenze sarde.

Nanggolan centrocampista del CagliariNAINGGOLAN 7 – Il centrocampista belga pressa per 95′ senza mostrare il minimo cedimento dovuto alla stanchezza. Non c’è da meravigliarsi se le big d’Italia e d’Europa hanno messo gli occhi su di lui.

THIAGO RIBEIRO 6 – Il brasiliano non mostra al meglio le sue capacità, ma la sua gara è comunque da reputarsi sufficiente. (COSSU s.v.).

PINILLA 5,5 – Ieri sera ha deciso di giocare per la squadra mettendo da parte l’istinto del bomber di razza. (SAU s.v.).

IBARBO 6 – Numerosi gli scatti palla al piede lasciando dietro gli avversari a respirar la polvere lasciata dai suoi scarpini, ma non si rende quasi mai pericoloso in fase realizzativa. (NENE s.v.).

LAZIO 4,5 – Ieri sera Petkovic ha mandato in campo una squadra apparsa molto demotivata. Vuoi per le notizie che arrivavano da Milano, con l’Udinese che ha distrutto l’Inter, vuoi per il derby imminente di Coppa Italia, ma ieri sera bisognava almeno pareggiare per far restare inalterato il primato cittadino. Invece per un punto la Roma scavalca la Lazio in classifica, 7° posto per i biancocelesti che non arriveranno al meglio domenica sera. L’unica speranza dei tifosi biancocelesti è che la squadra reagisca dopo questo girone di ritorno da retrocessione, portando a casa Coppa Italia e qualificazione all’Europa League.

Sebastiano Mongelli

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *