Ruggiero Daluiso
No Comments

Rivoluzione Real: come ripartire dopo un fallimento

La sconfitta nella finale di copa del rey subita per mano dei cugini dell’Atletico mette ufficialmente la parola fine sull’era Mourinho, Sport Cafe 24 analizza da dove il Real dovrà ripartire.

Rivoluzione Real: come ripartire dopo un fallimento
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page


IL DOPO MOU
– A Madrid vige una parola d’ordine da sempre, e quella parola è “vincere”. Mourinho in questa stagione non ci è riuscito, e allora è già iniziato il toto-panchina sul suo possibile sostituto. Un Nome si erge su tutti, ed è quello di Carlo Ancelotti, reduce da una stagione più che positiva al Psg. Carletto è in cima alla lista dei desideri di Florentino Perez perché è un vincente, e le sue squadre, storicamente, esprimono un bel gioco. Ancelotti si trova bene a Parigi, ma un richiamo dei blancos sarebbe troppo forte e troppo affascinante anche per lui.

gareth bale

Bale, obiettivo del Real Madrid

MERCATO – Dando per assodato un approdo a Madrid di Ancelotti, vediamo quali sono i nomi caldi in entrata per il Real. A centrocampo, in partenza Sami Khedira, fortemente richiesto da Mourinho qualora andasse al Chelsea. Come sostituto Ancelotti vorrebbe un regista italiano: difficile arrivare a Pirlo, la Juventus non vuole privarsene, più facile portare con sé Verratti proprio dal Psg. Il maggiore quotidiano sportivo di Madrid, “As”, fà però il nome di Ilkay Gundogan del Borussia Dortmund, reduce da una grandissima stagione nella Ruhr. In difesa sul fronte mercato, “calma piatta”, ad oggi non sembrano essere previsti grossi investimenti, scelta motivata della mostruosa esplosione del 19enne Raphael Varane. In attacco farà le valigie Gonzalo Higuain, si cerca così un grande colpo: su Neymar c’è da superare la concorrenza degli arcirivali del Barcellona, mentre l’altro nome sul taccuino dei madridisti, e molto vicino ad approdare ai Blancos, è il gallese Gareth Bale, il cui costo si aggira su 50milioni di euro.

Bale, Ronaldo, Benzema e Ozil formerebbero un quartetto quasi inarrestabile, Toccherà ad Ancelotti farli coesistere?

Stefano Stucchi

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *