Massimiliano Riverso
No Comments

Verona-Empoli: un pareggio già scritto

Con un pareggio Verona ed Empoli raggiungono entrambe gli obiettivi di fine stagione, la promozione per i gialloblu di Mandorlini e i playoff per i toscani

Verona-Empoli: un pareggio già scritto
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Chi tiene aperto il gioco, lo fa con una quota “prudente” sul pareggio, mentre alcuni bookmaker – sia in Italia che all’estero – hanno deciso di non bancare affatto la partita tra Verona ed Empoli nell’ultima giornata di Serie B. In entrambi i casi il motivo, spiegano alcuni addetti ai lavori interpellati da Agipronews, non è un allarme per flussi anomali di puntate, ma una semplice questione di gestione del rischio.

Con un pareggio Verona ed Empoli raggiungono entrambe gli obiettivi di fine stagione, la promozione per i gialloblu di Mandorlini e i playoff per i toscani. E così i bookmaker, ritenendo che il pareggio sarà probabilmente il risultato più giocato (e da pagare, se poi esce per davvero) piazzano la «X» a una quota bassa, per evitare salassi.

Normalmente in una partita come quella tra Verona ed Empoli, con due squadre che tecnicamente sono quasi alla pari, la «X» sarebbe bancata intorno a tre volte la scommessa, mentre in questo caso è offerta a quote che oscillano tra 1,15 e 1,27.

Nessun flusso anomalo di giocate che ha fatto crollare l’offerta, però i bookmaker hanno aperto il gioco sulla partita con una quota sul pareggio già fissata intorno a 1,20. E anche la scelta di non aprire affatto le giocate da parte di alcuni operatori, spiegano ancora i quotisti, altro non è che una strategia per contenere i rischi economici. Per non far saltare il banco, in altre parole.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *