Davide Luciani

Giro d’Italia: Uran vince la tappa del Montanasio, Nibali stende Wiggins

Giro d’Italia: Uran vince la tappa del Montanasio, Nibali stende Wiggins
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Rigoberto Uran vince il tappone del Montasio, ma il vero trionfatore è Vincenzo Nibali.

Uran Uran vince il tappone del Montasio, ma il vero trionfatore è la maglia rosa Vincenzo Nibali che stacca ulteriormente WigginsLa decima tappa del Giro d’Italia, 167 km da Cordenons all’Altopiano del Montasio, ha visto il trionfo di Rigoberto Uran. Il corridore del Team Sky, compagno di squadra di Wiggins, ha effettuato lo scatto decisivo a 7,5 km dal traguardo, dopo che, per quasi tutta la gara era stato costretto ad inseguire il venezuelano Jackson Rodriguez del team Androni Venezuela.

Rodriguez ha preso il largo quando mancavano 55.7 km all’arrivo, arrivando ad avere un vantaggio massimo sul gruppo di 4’25” quando la linea del traguardo distava 26,4 km. La resa di Rodriguez è cominciata nemmeno un km dopo, quando, prima un guasto meccanico lo ha costretto a cambiare bicicletta permettendo a Pauwels di raggiungerlo, poi, il portentoso recupero del team Sky, hanno fatto sì che a 7.5 km dal traguardo fosse Uran a prendere la testa della classifica senza più lasciarla.

In ottica maglia rosa, impresa di Nibali che si conferma leader della classifica. L’Italiano, chiude terzo a 32” da Uran, guadagnando anche 8” di abbuono. Il suo vantaggio su Wiggins sale quindi a 2’05”. L’inglese è stato superato, in classifica anche da Uran, ora terzo a 2’04” Il più diretto inseguitore di Nibali è ora Cadel Evans che si trova a 41” dalla maglia rosa.

Resa definitiva di Hesjedal, vincitore del Giro 2012. Il canadese, già in difficoltà nella crono di Saltara, ha perso definitivamente contatto già sulla salita del Cason di Lanza.

CLASSIFICA DI TAPPA
URAN URAN (TEAM SKY) 4h 37’ 42”
BETANCUR GOMEZ 20”
NIBALI 31”

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *