Davide Luciani
No Comments

Calciomercato Inter: Fredy Guarin, il pupillo di Villas Boas verso il Tottenham

Il Tottenham è piombato su Fredy Guarin. La notizia ribalza dall’Inghilterra e rischia di complicare non poco i piani di mercato nerazzurro per la prossima stagione

Calciomercato Inter: Fredy Guarin, il pupillo di Villas Boas verso il Tottenham
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
il centrocampista dell'Inter, Fredy  Guarin

il centrocampista dell’Inter, Fredy Guarin

Il Tottenham è piombato su Fredy Guarin. La notizia ribalza dall’Inghilterra e rischia di complicare non poco i piani di mercato nerazzurro per la prossima stagione.

IL PUPILLO DI VILLAS BOAS

Secondo fonti londinesi, infatti, Villas Boas avrebbe indicato nel colombiano il rinforzo ideale per gli Spurs. Guarin, non dimentichiamolo, è esploso proprio con Villas Boas al Porto e potrebbe gradire di tornare ad essere allenato dal tecnico portoghese, specie se gli Spurs approdassero in Champions League. Il Tottenham avrebbe quindi offerto all’Inter 10 milioni di euro, ma l’Inter, che lo ha pagato 11 milioni dal Oporto avrebbe sparato alto chiedendone almeno 20 per l’interno colombiano.

PERCHE’ SI’

E’ chiaro che se il Tottenham alzasse l’offerta l’Inter dovrebbe fare più di un pensiero all’idea di cedere Guarin. Il motivo è semplice: i nerazzurri l’anno prossimo saranno fuori dalle coppe, ergo, non avranno alcun ritorno economico né dalla Uefa, né dalle televisioni. Per poter costruire un’ Inter in grado di rilanciarsi il prossimo anno, rimanendo dentro i parametri del far play economico, Moratti ha quindi due strade: o trovare soci di minoranza in grado di portare soldi freschi e magari qualche sponsor forte, oppure vendere qualche pezzo pregiato. In questa seconda ottica Guarin è il candidato ideale per portare soldi freschi per diversi motivi. E’ relativamente giovane (26 anni), ha mercato e uno stipendio relativamente basso (2,2 milioni di euro) che potrebbe ingolosire più di un club europeo e scatenare un’asta tutto a vantaggio dei nerazzurri. Non è da escludere inoltre che nella vendita del giocatore entri qualche contropartita (nel Tottenham, ad esempio, piace Lennon) che permetterebbe all’Inter di ammortizzare il danno tecnico.

PERCHE’ NO
Il motivo per cui l’Inter è restia a cedere Guarin è puramente tecnico. Stramaccioni, infatti, nei giorni scorsi è stato chiaro. L’Inter del prossimo anno giocherà col 4-3-3 con Kovacic e Guarin interni e un regista da andare a prendere sul mercato. Vendere Guarin significherebbe quindi delegittimare Stramaccioni ancora prima di iniziare la stagione. Inoltre, sul mercato non ci sono grossi interni in grado di sostituire il colombiano. Lo stesso Lennon è un’ala più adatta al al 4-2-3-1 o al 4-4-2 che non al 4-3-3, dove al massimo potrebbe agire da attaccante esterno, non certo da interno. Vendere Guarin significherebbe quindi iniziare la stagione già ad handicap, costringendo Stramaccioni a rivedere i suoi piani tattici. Una delle principali accuse mosse al tecnico romano in stagione è stata quella di non aver dato schemi e scelte tattiche precise alla squadra. Se Moratti vendesse Guarin, nel momento in cui il suo tecnico ha già dichiarato modulo futuro (4-3-3) e interpreti di centrocampo, potrebbe crearsi una frattura insanabile tra l’allenatore e la società dai risvolti clamorosi.

COSA PUO’ SUCCEDERE
L’impressione è dunque che Guarin resterà all’Inter e che i nerazzurri cercheranno di far cassa in altro modo. Anzitutto liberandosi di quei giocatori vecchi e dai contratti onerosi (Samuel, Stankovic, Chivu) forse Cambiasso), concedendo loro il cartellino gratuito e in secondo luogo vendendo quei giocatori che hanno deluso in stagione, ma hanno ancora estimatori in Italia e in Europa (Pereira, Silvestre, Alvarez, Mudingay).

In questo modo Guarin, che ha già manifestato la voglia di rimanere in nerazzurro a patto di non rivestire più il ruolo di trequartista, rimarrebbe fuori dal mercato e l’Inter potrebbe concentrarsi nello scovare quei tasselli adatti per dare a Stramaccioni la squadra in grado di far dimenticare questa disastrosa annata.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *