Modestino Picariello
No Comments

Juventus a Corato, dalla festa alla ressa

Ieri sera in Puglia una cena per 2.000 tifosi bianconeri obbliga la Digos e i Carabinieri all'intervento

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

La Juventus in festa a Corato

Doveva essere una festa per lo scudetto, si è trasformata in una serata di ressa e tensioni. Ieri sera l’allenatore della Juventus Antonio Conte e i calciatori bianconeri Claudio Marchisio e Leonardo Bonucci erano ospiti di una cena organizzata dall’associazione Bianconeri d’Italia e dal Centro Coordinamento Juventus Club,  presso il ristorante “Polvere di Rose” a Corato.

Dopo il giro d’onore dei protagonisti, sono nati disordini per ottenere un autografo o una fotografia dei campioni d’Italia. Diversi testimoni hanno raccontato di alcuni tafferugli tra tifosi, episodi che hanno portato i beniamini bianconeri ad abbandonare in anticipo l’evento.

Durante la serata si sono vissuti momenti di grande tensione, con tentativi di sfondamento e bimbi nascosti a piangere sotto i tavoli. Sul posto si è reso necessario l’intervento della Digos e del reparto operativo dei Carabinieri per far sgombrare il ristorante. Delusione tra i 2.000 partecipanti alla festa, che hanno pagato cifre tra i 40 e i 50 euro per guadagnare l’accesso alla manifestazione, e ora in gran quantità si trovano a chiedere la restituzione della cifra versata per i biglietti.

Attraverso il social network Twitter, Marchisio e Bonucci hanno espresso la loro amarezza per la scarsa organizzazione dell’evento. «Volevamo festeggiare con i tanti tifosi accorsi – scrive Bonucci – ma a causa della scarsa organizzazione questo non è stato possibile». «Peccato per questa sera! – commenta Marchisio -, siamo dovuti andar via. Ci dispiace molto».

Luca Guerra

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *