Redazione
No Comments

Nba: Miami e Memphis verso le finali di Conference. Recap gare 4 semifinali

I Warriors impattano sul 2-2, mentre gli Heat vincono a Chicago e Memphis supera i Thunder (entrambe si portao sul 3-1)

Nba: Miami e Memphis verso le finali di Conference. Recap gare 4 semifinali
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

GOLDEN STATE WARRIORS-SAN ANTONIO SPURS 97-87 (2-2)  I Warriors impattano sulla parità tornando in Texas per provare a vincere. Nella cronaca della partita gli Spurs allungano alla fine del 1° quarto grazie a Ginobili (21), mentre Golden State gioca di rincorsa e riesce a superare nella terza frazione con Barnes (26) e Curry (22). Si procede a strappi e la truppa di Popovich riallunga fino al +7, prontamente ristabilito l’ordine però da Jack (24) e il solito Curry. Parker (17) a 40 secondi dalla fine segna il +2, Thompson (10) pareggia in penetrazione, Ginobili sbaglia dalla lunga, sul capovolgimento Jack fa lo stesso e si va quindi all’overtime. Il sesto uomo dai Warriors si fa subito perdonare e Curry porta avanti i suoi a +8, San Antonio non ne ha più.

LeBron James, 27 per lui

LeBron James, 27 per lui

CHICAGO BULLS- MIAMI HEAT 65-88 (1-3)   Miami passa ancora una volta con facilità sulle macerie dei Bulls. Gli Heat allungano già dal 1° quarto, mentre sul fronte opposto si rivede in campo Rip Hamilton dopo un lungo periodo di infortunio. Wade (6) subisce un piccolo colpo alla gamba ma rimane regolarmente in campo, LeBron (27) è incontenibile per qualsiasi avversario e porta i suoi al massimo vantaggio +15 nel 3° quarto. Chicago sbaglia appoggi banali da sotto, compie errori stratosferici in cabina di regia (Robinson virgola) e il buzzer beater di Wade sulla sirena del penultimo quarto chiude ogni velleità. L’ultima frazione è di ordinaria amministrazione per i ragazzi di Spoelstra, che hanno anche 14 da Bosh, mentre tra i Bulls (a un passo dall’eliminazione) si segnalano i 14 di Boozer, i 13 di Butler e solo 9 per il nostro Belinelli.

Zibo Randolph, decisivo nell'overtime

Zibo Randolph, decisivo nell’overtime

MEMPHIS GRIZZLIES- OKLAHOMA CITY THUNDER 103-97 (3-1)   Memphis batte ancora al FedExForum la squadra di Durant e torna per gara 5 ad Oklahoma City per chiudere la serie volare in finale di Conference. Il match è inizialmente combattuto finchè OKC allunga sul +10 grazie alle giocate di Durant (27) e Martin (18). Memphis riesce a pareggiare solamente nel 3° periodo con Marc Gasol (23). Nell’ultima frazione si procede punto a punto finchè sul +1 Memphis il fallo sistematico dei Thunder non porta in lunetta il centro spagnolo, che fa ½. KD in penetrazione pareggia e si va ai supplementari dopo un tiro improbabile di Randolph (23) per vincere. Zibo è una macchina da rimbalzi offensivi e non trova opposizione dei lunghi avversari portando i suoi a +4. Dopo la tripla di Fisher, Gasol la chiude con un tiro dalla media.

Francesco Garibaldi

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *